#CFDM: Che figura di m…, 7a giornata

Digos koulibaly

Questa settimana, per la rubrica CFDM (Che Figura Di Merda), daremo la top 10 del weekend di calcio, non per forza della Serie A…  

10° POSTO: SIMONE BASTONI

Il terzino dello Spezia è stata la grande sorpresa di questo inizio di campionato. Ma farsi espellere sul 4-0 per un fallo di reazione, non può non farlo entrare di diritto in questa classifica. #CFDM  

9° POSTO:  JURIC

Avete presente quei “guappi di casa e sciocchi di piazza”, ovvero persone che fanno tanto i bulli e poi appena mettono il naso fuori l’uscio di casa, vengono picchiati da tutti. Ecco, Juric si riempie la bocca col suo calcio offensivo, propositivo e di intensità da Premier League e poi, nell’ultima mezz’ora, toglie tutti gli attaccanti, giocando spudoratamente per lo 0-0. Gol di Locatelli e primo derby perso. #CFDM  

8° POSTO: SARRI 

Arrivato alla Lazio per ripetere l’impresa col Napoli, a parte il derby, sta prendendo schiaffi ovunque. E anziché portare i 3 palloni a casa, si mette ancora a parlare delle 61 ore post Europa League. Lontani i tempi in cui alla Juve in un anno non si è mai lamentato. #CFDM  

7° POSTO: MAZZARRI 

A Napoli era rimasto troppo contento della partita super difensiva del suo Cagliari. Dopo una settimana non riesce nemmeno a battere il Venezia, subendo tutto il secondo tempo. Ma il top lo raggiunge in conferenza stampa quando non si ricorda mezzo nome dei suoi calciatori. #CFDM  

6° POSTO: ANCELOTTI 

Già perdere in casa con lo Sheriff è una grande figura di emme. Ripetersi 4 giorni dopo contro l’Espanyol, quart’ultimo in classifica, è da dilettante. La verità è che Carletto è in fase calante da 5 anni, prima l’ammutinamento più esonero a Napoli, poi il centro classifica all’Everton, ora le figuracce al Real. Sheriff + Espanyol. #CFDM  

5° POSTO: PAIRETTO

Qualche anno fa doveva essere dismesso dall’Aia perché ultimo in graduatoria, poi ci fu il caso Gavillucci e si salvò. Ora viene candidato arbitro Fifa 2022, ma la verità è che se si chiamasse Esposito o Pincopallino, forse sarebbe ad arbitrare in serie D. Non espelle Handanovic che con la gamba dietro sgambetta Defrel lanciato a rete. #CFDM  

4° POSTO: MESSI 

In settimana più del gol, bellissimo, al City, ricordiamo quando si è messo a fare il coccodrillo a terra, dietro la barriera. 50 milioni l’anno per stendersi a terra e beccarsi eventuali pallonate. In Ligue 1, nel weekend, ko sul campo del Rennes, che aveva anche giocato giovedì. #CFDM  

3° POSTO: REINA

Uno dei miracolati del Sarrismo. Dopo 5 anni, solo perché bravo con i piedi, é ancora titolare in una squadra di A. Ma a Bologna fa capire che parare non è la sua miglior qualità. Sul gol di Barrow non prova nemmeno a buttarsi (piccoli Handanovic crescono), sul raddoppio del Bologna si fa scavalcare dal corner (uscita a farfalla), e sul terzo fa segnare uno scozzese terzino sinistro, con un tiro col piede destro. Sotto le braccia di Pepe. E c’è gente che si lamenta di Meret. #CFDM  

2° POSTO: KOEMAN

Il peggior Barcellona degli ultimi 30 anni è suo. Zero tiri in porta e 6 gol subiti nelle due partite di Champions. In Liga è decimo. Anche grazie al suo allenatore che in estate ha chiesto la cessione di Suarez. Ed il Pistolero di Perugia segna contro Koeman e lo irride nell’esultanza. #CFDM  

1° POSTO: TIFOSO VIOLA

Che sia stato uno singolo, due, tre o l’intera curva, é inconcepibile che nel 2021, con una pandemia in corso, telecamere e microfoni ogni 10 centimetri, ci siano ancora persone primitive che fanno buu ai calciatori di colore e li chiamano scimmie. Giudicare una persona dal colore della pelle è vergognoso. E lo scrivo per esteso questa volta CHE FIGURA DI MERDA!

Leave a Reply

Your email address will not be published.