Juan Jesus è l’immagine della voglia di vincere del Napoli

Una squadra ha bisogno di leader in campo, se invece l’unico leader è l’allenatore non potrà diventare una squadra vincente.

Articolo di Alberto Cei06/04/2022

© “JUAN-JESUS” – FOTO MOSCA

Una squadra ha bisogno di leader in campo, se invece l’unico leader è l’allenatore non potrà diventare una squadra vincente. È quindi possibile che le dichiarazioni post partita di Juan Jesus, che lo rendono sempre più un leader, siano espressione di questo processo di cambiamento non solo suo personale ma del Napoli.

La squadra sta lottando per vincere lo scudetto e le parole di Spalletti confermano la necessità di avere leader in campo: “Dobbiamo guardare negli occhi gli avversari, i giocatori lo hanno capito e percepito, sono tutti lì determinati a giocare la prossima partita… qualcosa è cambiato a livello di atteggiamento, ci siamo resi conto che dobbiamo fare quello in cui siamo bravi. Nel momento di difficoltà soffri, ti adatti, poi riprendi in mano quella che è la tua convinzione, quella che è la tua qualità”.

Juan Jesus ha risposto a questa richiesta. Il cambiamento è stato stimolato e favorito dalla posta in palio ma trova le sue fondamenta nella passione che alimenta il desiderio di vincere. Assumersi responsabilità richiede coraggio di affrontare i problemi, non vuol dire non sbagliare mai, bensì sapersi rialzare subito. Questo è un passaggio decisivo che si trova in ogni cultura. Se un americano dice che non importa quante volte cadi ma quanto in fretta di rialzi, un cinese lo afferma con altre parole: “Cadere 7 volte, alzarsi 8”. Questo è il senso delle parole del calciatore quando ha affermato: “Bravi a reagire, ora dobbiamo fare il nostro gioco!”. Non importa se sei un titolare inamovibile o se entri a partita in corso, questa è la mentalità indispensabile che tiene unita la squadra che lotta per ottenere risultati importanti.

La vittoria dello scudetto è stato un vero peso per il Napoli

Continua la crisi sempre più profonda del Napoli che si trova ora a 20 punti...

Napoli, per ritornare a vincere bisogna avere un obiettivo

Mazzarri si è trovato ad affrontare una situazione in cui i calciatori non erano soddisfatti...

Esonero Garcia: risultati deludenti e carenza di motivazione

L'importanza nel calcio e non solo del rapporto allenatore-calciatore. Le prestazioni dipendono sopratutto da questo,...

Caso scommesse, quali sono i fattori che spingono i giocatori a farlo?

I calciatori sanno che per loro scommettere è illegale ma la conoscenza delle regole sembrerebbe...