Napoli 3, Crystal 1: viva Raspadori!

Il Napoli saluta il ritiro turco con un bel successo contro il Crystal Palace. Protagonista assoluto Giacomo Raspadori.

Articolo di Luciano Scateni11/12/2022

©️ “RASPADORI” – FOTO MOSCA

Antalaya, Turchia, piove a dirotto sul Regnum Stadium per l’amichevole del Napoli contro il Crystal Palace, undicesima nel campionato britannico. Con il virus dell’influenza che circola velocemente non sono ideali le condizioni climatiche in Turchia. Formazione iniziale degli azzurri degli undici più titolati, con l’eccezione di Kim e Anguissa impegnati in Qatar per i mondiali e di Rrahmani in fase di pieno recupero da un serio infortunio. Tè bollente e doccia calda nel desiderio dei ventidue, inglesi più a loro agio sotto la pioggia battente. In panchina Raspadori e Simeone. In campo Elmas e Juan Jesus.

Ci prova Eze al minuto 23 dopo un lungo dominio del Napoli, risponde bene Meret. Le riprese televisive, al risparmio, lasciano molto a desiderare. I 10 euro del noleggio Sky potevano offrire di meglio. Zero occasioni da gol nei primi 30 minuti e condizione atletica degli azzurri niente male. In attesa di partite vere bisogna dar credito a Spalletti che ritiene gli azzurri più competitivi del solito. Al minuto 33 su capovolgimento di fronte, sul filo del fuorigioco Zaha trova il gol del vantaggio. 1 a 0 per il Crystral. Pareggia Osimhen al 36esimo. Una vera invenzione della sua straordinaria fisicità e di una grinta senza pari, 1 a 1 fulmineo, magia!

Pioggia in pausa per fortuna. Buon giro palla, veloce degli azzurri. Kvaratskhelia slalom irresistibile al minuto 41. Dribbla quattro avversari e fermato dal quinto guadagna la punizione. Schema, nessun esito. Nel Crystal è pericoloso Zaha, autore del gol degli inglesi. Tutti al caldo. Una considerazione sul mondiale in Qatar: con l’eccezione di due o tre squadre, i grandi club europei come il Napoli, il Manchester City, il Psg, il Bayern sarebbero arrivati lontano. Eccesso di valutazione o affascinante realtà? Come dopo riposanti ferie invernali accettabile la condizione fisica degli azzurri e non meno degli inglesi.

Spazio per Zanoli al via della ripresa per Di Lorenzo e Simeone per Osimhen, Gaetano per Lobotka, Raspadori per Kvara. Pericoloso il Crystal in contropiede. Inizio senza brividi della ripresa, ad eccezione di una buona iniziativa di Politano. Tentativo dalla distanza di Ostigard al minuto 62, sventato in angolo da Butland. Partita meno veloce.

Al minuto 65 una palla recuperata con grinta da Gaetano mette Raspadori in condizione di scagliare un gran tiro ed è 2 a 1. Super gol all’incrocio dei pali. Black out televisivo Sky e scuse per l’interruzione. L’immaginazione non basta, black out anche per noi. Dopo circa dieci minuti riprende la telecronaca. Niente di rilevante nel frattempo dell’oscuramento video-audio. Durante il black out l’ingresso nel Napoli di Zerbin e Zedadka per Politano e Mario Rui. Gioco frammentato, da classica amichevole, ma c’è il bis di Raspadori al minuto 82, grazie a una percussione impressionante sulla destra di Zanoli. Cross perfetto al centro. 3 a 1. Partita buona per fare fiato e offrire opportunità di farsi veder anche alle seconde linee degli azzurri. Crystal evanescente. The end e che dire, vittoria convincente, senza molta fatica. Avanti così.

Napoli

Un altro Napoli: 8 in pagella, 1-1 e meritava di più

Il Napoli riparte da Calzona: termina 1-1 il match di Champions League contro il Barcellona.

Calzona Napoli

Il Napoli è quasi ko, ma dall’angolo non parte la spugna della resa 

Liquidato Spalletti, esonerati Garcia e Mazzarri, De Laurentiis si affida ora a Francesco Calzona: a...

Traore Napoli

Un pari stentato, Napoli in grigio: 1 a 1 con il Genoa

Il Napoli non va oltre il pari contro il Genoa, ci pensa Ngonge a salvare...

Meno 7 dalla Champions: 0-1 contro il Milan

Perde ancora il Napoli in trasferta. La sconfitta contro il Milan fa sprofondare i campioni...