Il Brillo Parlante: quanto manca alla matematica

Analizzando tre ipotesi, verifichiamo quanti punti mancano al Napoli per vincere matematicamente lo scudetto.

Articolo di Peppe Brillante20/02/2023

©️ “NAPOLI” – FOTO MOSCA

62 punti conquistati in appena 23 giornate, a -8 dalla Juventus che l’anno scorso si è qualificata per la Champions League, a -7 da Atalanta e Milan che finirono al terzo posto nel 2019. Addirittura l’Inter nel 2016 finì al quarto posto con 67 punti, 5 in più di questo Napoli, che però deve giocare altre 15 partite. 15, le partite ed i punti di vantaggio. In pratica gli azzurri possono perdere 1 punto ogni settimana e giocarsi lo spareggio scudetto. Aggiungiamo miglior attacco (+12 su Inter), miglior difesa (2 in meno della Juve), miglior cannoniere Osimhen (5 più di Lautaro), miglior assistman Kvara (1 più di Milinkovic Savic), primo posto nei primi tempi (+1 sulla Lazio) e nei secondi tempi (+5 sulla Juve), record di gol dai subentri (ben 12, +4 rispetto alla Fiorentina) e miglior possesso palla… un dominio mai visto prima in Italia. Ok, ma la matematica? Quanti punti mancano?

Analizziamo tre ipotesi:

  1. L’Inter vince le prossime 15 partite, compresa quella al Maradona e finisce il campionato a quota 92. Al Napoli servirebbero 31 punti in 15 partite, ovvero avere una media punti da qui alla fine di 2,06, la stessa media punti che sta tenendo l’Inter finora. Vincere contro le squadre che stanno a destra della classifica (Monza, Empoli, Lecce, Fiorentina, Salernitana, Verona, Sampdoria e Verona) e pareggiare tutte le altre 7. Quindi se l’Inter fa il Napoli da qui alla fine, al Napoli basterà fare l’Inter d’ora in avanti. Non facile, ma nemmeno difficile.
  2. L’Inter alza i ritmi rispetto all’andata e continua questo girone di ritorno così come l’ha iniziato, ovvero 10 punti in 4 partite, media di 2,5 punti a partita. In questo caso aggiunge altri 37 punti alla sua classifica e finisce la stagione a quota 84. Al Napoli servirebbero, in questo caso, altri 23 punti in 15 partite, media 1,53 punti, leggermente a quella che sta tenendo il Bologna. Pertanto, se l’Inter continua così, a Napoli sarà sufficiente vincere le altre partite in casa (Lazio, Atalanta, Milan, Verona, Salernitana, Fiorentina e Sampdoria) e cercare 2 pareggi scudetto tra Empoli, Torino, Lecce, Juve, Udinese, Monza e Bologna). E l’ipotesi più fattibile e quindi scudetto davvero alla portata.
  3. La terza ipotesi prevede un Inter che continua con questa media punti di circa 2 punti a partita, ovvero finire il campionato a quota 76. Al Napoli potrebbe essere sufficiente fare 15 pareggi da qui alla fine. O anche vincerne appena 5. Mi spiego meglio: se l’Inter mantiene questo passo, il Napoli vincendo le prossime 5 con Empoli, Lazio, Atalanta, Torino e Milan potrebbe raggiungere già domenica 2 aprile la quota scudetto. O in alternativa, potrebbe “accontentarsi” di vincere con Verona, Sampdoria, Salernitana, Monza e Fiorentina, cinque squadre che finora già hanno perso almeno 10 partite, ovvero 1 sì e 1 no.

Possiamo dire solo una cosa, manca poco, anzi pochissimo. E poi possiamo stappare lo spumante!

Leggi anche:

Ngonge

Ngonge non gioca perché ci sono Romario e Bebeto

Le Pagelle Brillanti de "Il Punto Brillante" della sfida di ieri tra Napoli e Genoa,...

Napoli-Fiorentina, le Pagelle Brillanti: 9 alla Circumzerbiana e 10 agli arabi…

Le Pagelle Brillanti de "Il Punto Brillante" del match di ieri tra Napoli e Fiorentina.

Mazzarri

Napoli-Monza, le Pagelle Brillanti: Senza Voto a Mazzarri per non rovinare… la media

Le Pagelle Brillanti de "Il Punto Brillante" del match di ieri tra Napoli e Monza.

Le Pagelle Brillanti: 10 a Garcia, 4 a Osimhen

È stato il miglior Napoli della stagione che, con un pò di precisione in più...