Delusione Benevento, si complica il cammino verso la Serie A: al Vigorito vince la Ternana

Sconfitta clamorosa contro la Ternana: il Benevento sciupa l'occasione di portarsi al secondo posto in classifica. I sanniti perdono punti nel momento più delicato della stagione. Sabato contro il Monza partita da dentro o fuori.

Articolo di Luca Piedepalumbo25/04/2022

[cmsmasters_row data_width=”boxed” data_padding_left=”3″ data_padding_right=”3″ data_top_style=”default” data_bot_style=”default” data_color=”default” data_bg_position=”top center” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_size=”cover” data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_padding_top=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_shortcode_id=”3mbesw0d1q”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_bg_position=”top center” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_size=”cover” data_border_style=”default” data_animation_delay=”0″ data_shortcode_id=”nrj1aiydfc”][cmsmasters_text shortcode_id=”5be9264whd” animation_delay=”0″]

© “BENEVENTO” – FOTO MOSCA

Il Benevento spreca l’occasione di portarsi al secondo posto in classifica. La squadra di Fabio Caserta, reduce da quattro vittorie nelle ultime cinque partite, perde punti preziosi nel momento più delicato della stagione. I sanniti, clamorosamente, non approfittano dei passi falsi delle prime della classe: Cremonese, Monza, Pisa e Brescia.

Serviva una vittoria di forza e di carattere, invece è arrivata una sconfitta amara che a 180 minuti dalla fine del campionato ridimensiona le ambizioni legate alla promozione diretta in Serie A. Grande delusione al Vigorito, nel giorno del record di presenze allo stadio giallorosso, con più di 5mila tifosi sugli spalti. La Ternana, matematicamente fuori dalla lotta per i playoff e senza obiettivi concreti, supera un Benevento in piena corsa promozione. Uno stop amaro, difficile da comprendere e da digerire per il club giallorosso. Il Benevento si giocherà tutto sabato contro il Monza.

Fabio Caserta rinuncia a Roberto Insigne dal primo minuto. L’attaccante, che ha recuperato in extremis per la sfida contro la Ternana, viene lasciato in panchina dal tecnico calabrese, al suo posto il brasiliano Diego Farias. Lo squalo Francesco Forte, sette reti in campionato, viene schierato al centro dell’attacco e lancia la sfida a distanza al bomber della Ternana Alfredo Donnarumma. A centrocampo Viviani viene preferito a Calò e Petriccione. In difesa Vogliacco ritrova una maglia da titolare al fianco di Barba. Fuori dai giochi, non per scelta tecnica, tre pezzi da novanta: Lapadula, Sau e Glik. 

Pronti via subito una brutta tegola per il Benevento. Dopo cinque minuti di gioco, infatti, i sanniti sono costretti a rinunciare al proprio bomber principe. Fuori per infortunio Francesco Forte, dentro Gabriele Moncini, ventidue presenze e sei gol in stagione. Nonostante le ambizioni e le motivazioni diverse, la Ternana attacca e il Benevento si difende: Paleari salva abilmente il risultato in due occasioni, prima su Proietti, poi su Donnarumma.

Nella prima frazione di gioco arriva anche il legno colpito da Celli, il decimo stagionale per la squadra umbra. Nonostante la sofferenza iniziale, il Benevento riesce a sbloccare il match al 45′: stacco poderoso di Barba da azione d’angolo e Iannarilli trafitto. Il controllo al Var dell’arbitro Baroni non vale ad annullare la rete sannita. Terzo gol in campionato per il difensore ex Chievo. 

Il pareggio della Ternana arriva subito a inizio ripresa. Grande azione di Palumbo che supera Foulon e mette un pallone a centro area che Donnarumma devia in porta. L’attaccante ritrova il gol dopo tre partite. Al 60′ Fabio Caserta si affida a due autentiche frecce per provare a scardinare la retroguardia avversaria: in campo, infatti, Elia e Tello. Il Benevento ha corsa e voglia, ma manca lucidità nella giocata finale. La squadra di Lucarelli rischia grosso sulle conclusioni di Ionita e Farias, ma al 70′ il risultato è ancora bloccato sul pari.

Nel finale, all’85’, Anthony Partipilo gela lo stadio Vigorito. L’attaccante, entrato dalla panchina, mette a segno il suo ottavo gol in campionato, spiazzando con freddezza Paleari in uscita. Il Benevento reagisce con veemenza, ma ormai è troppo tardi. Per i sanniti era una partita da non fallire, ma alla fine è arrivata la sconfitta. Clamoroso passo falso del Benevento che si fa rimontare dalla Ternana. Migliore in campo in senso assoluto Palumbo, autore di due assist decisivi per gli umbri.

Nel prossimo turno il Benevento andrà in scena sul campo del Monza, in quello che potrebbe rivelarsi, Cremonese permettendo, una sorta di spareggio per la promozione diretta.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]