fbpx

Come se la sta passando Allan all’Everton?

Come se la sta passando Allan all’Everton?

© “ALLAN” – FOTO MOSCA

Per un lungo periodo, Allan è stato uno dei migliori centrocampisti d’Europa, ed il Napoli, in mediana, poteva davvero dormire sonni tranquilli. Corteggiato dai più grandi club, De Laurentiis rifiutò, nel 2019, 70 milioni pur di trattenerlo. Delle sue importanti prestazioni in campo, restano impresse le due casalinghe di Champions League, contro Liverpool e Paris Saint-Germain.

In quelle occasioni, il Napoli affrontò alcuni dei giocatori più in forma del momento: Salah, Mbappé e Neymar in primis. Eppure nessuno dei tre fece paura ai tifosi dello stadio San Paolo. Tutti sbattevano contro il muro Allan. Addirittura la prestazione del francese, punta del club parigino, fu umiliante. Non riuscì mai a superare il brasiliano del Napoli. Qualcuno sui social scriveva: “Il 70% della Terra è coperta dal mare. Il restante 30% da Allan”. O ancora: “You will never walk Allan”, citando lo spettacolare brano di Gerry & The Pacemakers.

Poi qualcosa è andato storto. Tutto è iniziato, o forse finito, dopo l’ammutinamento del Napoli di Ancelotti. Non entreremo, però, nel dettaglio. Allan fu venduto proprio all’esonerato Ancelotti, allora tecnico dell’Everton, per 25 milioni di euro circa. Dopo 5 stagioni, si concluse una bella, bellissima storia d’amore tra il Napoli e l’ex Udinese.

Ma come se la sta passando Allan all’Everton?

Acquistato il 5 settembre 2020, Allan esordisce otto giorni dopo, alla prima di Premier League contro il Totthenam. L’ex azzurro, titolare, gioca tutta la gara. La sua squadra vince per 0-1. Sapete chi vince il premio di Man of the match? Allan. 73 tocchi, 46 passaggi completati, 4 tackles completati e 2 passaggi intercettati.

Titolare poi nelle successive due, nelle vittorie contro West Brom e Crystal Palace. Fino alla 13esima Allan le gioca tutte, saltando solo la sfida contro il Brighton per un fastidio all’inguine. A 16 dicembre 2020, l’Everton di Ancelotti contava 7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il 19 dicembre Allan alza bandiera bianca per un infortunio muscolare che lo terrà fuori per due mesi esatti. Quando poi torna, nella vittoria casalinga contro il Southampton, non vedrà mai la panchina. Sempre titolare. Sempre per 90 minuti. La stagione di Allan si conclude con 24 presenze, 0 gol e 0 assist.

La stagione successiva parte Carlo Ancelotti, direzione Real Madrid, e siede in panchina Rafa Benitez. Il tecnico spagnolo non ha allenato il brasiliano al Napoli, poiché fu acquistato proprio alla fine del suo ciclo in azzurro. Comunque Allan nel centrocampo dell’Everton è inamovibile. 15 partite, tutte da titolare. Contro il Brighton, alla terza di campionato, mette a segno anche un assist nella vittoria esterna per 0-2. Dopo l’esonero di Benitez, e quindi dalla 22esima in poi, il brasiliano vede molto meno il terreno di gioco. Alla 23esima entra nel secondo tempo e gioca per 39’; Poi 45 minuti alla 26esima; in panchina contro il Wolverhampton alla 29esima. Poco più di metà gara contro il Leicester il 20 aprile; in panca, senza mai entrare, in 3 delle ultime 5 sfide. All’ultima giornata, contro l’Arsenal, l’ex Napoli non viene convocato.

Ad oggi, la Premier League è alla terza giornata. Allan, purtroppo, non è mai sceso in campo. L’Everton di Frank Lampard è al 18esimo posto con un solo punto. Dietro c’è solo il West Ham, fermo a zero. Quale sarà il futuro del brasiliano? Ha 31 anni ma potrebbe far comodo ancora a molte squadre, perché no, italiane. La Roma cerca un sostituto di Wijnaldum. Allan sarebbe perfetto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.