Italia fuori da tutto: 0 a 1 con la Norvegia

Niente da fare per l'Italia Under-21. I ragazzi di Nicolato salutano l'Europeo dopo la sconfitta di ieri contro la Norvegia.

Articolo di Luciano Scateni29/06/2023

Appena un trafiletto, in centro pagina. Così la redazione sportiva di Repubblica liquida il ‘caso’ dei giovanotti under 21, che in maglia azzurra intonano (se non stonano) l’inno di Mameli prima di affrontare la Norvegia nel tentativo più che lecito di guadagnare l’acceso ai quarti di finale dell’europeo di settore. Il rischio remoto di non farcela: se la Svizzera vincesse con la Francia con il punteggio di 3 a 2, l’Italia giovani sarebbe out per colpa della cosiddetta classifica avulsa. Fiato sospeso.

Nel frattempo qualche diversivo è per esempio il possibile ingaggio di Romano (nome non a caso), Floriani Mussolini, pronipote del duce, non a caso terzino della Lazio. Dovrebbe rinforzare (in prestito) la Feralpisalò, squadra di Salò, che evoca trascorsi fascisti, ovvero la Repubblica Sociale Italiana, creata da Hitler.

Sul fronte Napoli la sparata di De Laurentiis che fa volare il prezzo dell’esodo di Osimhen a 180 milioni. La logica di De Laurentiis: se Tonali è valutato 80 milioni, se Mudryk va al Chelsea per 100 milioni e se l’Arsenal può spingersi fino a 122 milioni per accaparrarsi Declan Rice e gli arabi pagano 200 milioni per aver Ronaldo, perché Osimhen dovrebbe essere venduto per una cifra inferiore? E se Osimhen andasse davvero via? Un nome alternativo è quello di Moffi, bomber nigeriano del Nizza, ma dal patron del Napoli c’è da aspettarsi di tutto.

Il vice di Lobotka sarebbe salvo correzioni il francese Lucas Tousart, che piace a Garcia. Gli acquisti del Napoli: Alessandro Zanoli, per fine prestito, Giovanni Simeone, Giacomo Raspadori. Le cessioni del Napoli: Pierluigi Gollini per fine prestito, Bereszynski, difensore, alla Sampdoria per fine prestito, Sebastiano Luperto, Tanguy Ndombélé, che torna al Tottenham, Andrea Petagna, attaccante, ceduto al Monza. In uscita: Kim Min-jae, Lozano, Zielinski. Gli obiettivi di mercato del Napoli: Kevin Danso, difensore del Lens, Giorgio Scalvini, difensore dell’Atalanta, David Hancko, difensore (Feyenoord),. Teun Koopmeiners, centrocampista (Atalanta), Gabri Veiga, centrocampista del Celta Vigo, Hiroki Ito, difensore dello Stoccarda, Beto, attaccante (Udinese). Armiamoci di pazienza.

Azzurrini, in bocca al lupo, tra i più noti Gnonto e Tonali. Nei primi dieci minuti molta più Italia, ma ritmi bassi. Su tutti Parisi e Bellanova. Norvegia attendista. I cambi dell’Italia dal via: Ricci per Bove e Lovato per Pirola.

Occasionissima per Pellegri, sprecata malamente al 14esimo. Piove e fa freddo. Intanto buone notizie da Svizzera-Francia, rigore per i francesi e l’1 a 0 bene augurante per gli azzurrini. Norvegia tecnicamente inferiore e non di poco. Ma esce dal guscio ed è una notizia, pericolo sventato da un super Rovella. 15. Ahi, pareggia la Svizzera: 1 a 1, ma per ora Italia rimane tranquilla.

Si sblocca la Norvegia, abbandona temporaneamente l’esasperato difensivismo: lancio di Ceide, conclusione di Hove a fondo campo. Spogliatoi. Nicolato cambia qualcosa per dare incisività all’attacco italiano? Occorre maggiore intensità. Ammonito Ricci. Primo angolo per la Norvegia su conclusione di Botheim. Gnonto spreca. In campo Oscar Bobb grande talento, stimatissimo da Guardiola, esce Jatta. Diventa pericolosa la Norvegia. Dentro anche Nusa per Evjen. Per l’Italia dentro Colombo per Pellegra e Cambiaghi per Gnonto, nuovo attacco degli azzurrini.

Segna la Norvegia, il gol era nell’aria. Gol di Botheim, 1 a 0. Intanto Francia 2, Svizzera 1 e con questo risultato l’Italia sarebbe ancora nei quarti dell’europeo under 21. Dentro Sahraqui per Ceide. Con un altro gol la Norvegia scavalcherebbe l’Italia. Escono Bellanova e Rovella, per Miretti e Cambiaso, ma non c’è una reazione rabbiosa degli azzurri. Cambiaghi, conclusione alta sulla traversa. Tre a uno della Francia sulla Svizzera. Entra Cancellieri per Scalvini. Italia in chiara difficoltà, ma colpisce la traversa con Cambiaghi, tutto solo. Zafeiris per Kitolano, Kamanzi per Wolfe. Meno di dieci minuti al 90esimo. Francia-Svizzera 4 a 1.

Norvegia quasi in gol, salva Carnesecchi. 5 minuti il recupero e non basta all’Italia per tentare di restare in corsa negli europei under 21. Fine e siamo fuori. Passa la Svizzera. Niente europei, niente olimpiadi, orribile secondo tempo degli azzurri.

Napoli

Un altro Napoli: 8 in pagella, 1-1 e meritava di più

Il Napoli riparte da Calzona: termina 1-1 il match di Champions League contro il Barcellona.

Calzona Napoli

Il Napoli è quasi ko, ma dall’angolo non parte la spugna della resa 

Liquidato Spalletti, esonerati Garcia e Mazzarri, De Laurentiis si affida ora a Francesco Calzona: a...

Traore Napoli

Un pari stentato, Napoli in grigio: 1 a 1 con il Genoa

Il Napoli non va oltre il pari contro il Genoa, ci pensa Ngonge a salvare...

Meno 7 dalla Champions: 0-1 contro il Milan

Perde ancora il Napoli in trasferta. La sconfitta contro il Milan fa sprofondare i campioni...