Le Pagelle Brillanti: Chiamami Luciano in intimità

Le Pagelle Brillanti: Chiamami Luciano in intimità

©️ “NAPOLI-GOAL-ZIELINSKI” – FOTO MOSCA

OSPINA SV
Sta prendendo più “senza voto” lui che un mio amico alle superiori che faceva solo “filoni”. Un tiro nel primo tempo di Bonazzoli, da una distanza Amalfi-Salerno e un’uscita nel recupero. Si annoia così tanto che fa parare a Di Lorenzo.

DI LORENZO 7
L’assist a Zielinski era un Bacio Perugina ma il polacco l’ha fatto diventare un mottino sottomarca. Regge bene l’urto con Frank Ribery, salvando con la testa un gol certo su punizione. Mario Rui nemmeno con le mani e lo sgabello ci sarebbe arrivato.

RRAHMANI 7,5
Sembra la bolletta dell’Enel nel primo tempo, arriva sempre in anticipo. Perfetto per 45 minuti. Va leggermente in difficoltà con Gondo a cui regala giusto un fallo laterale e un paio di punizioni. Però è concentrato come mio padre quando mia mamma gli detta la spesa per telefono minacciandolo di cacciarlo di casa se si dimentica qualcosa.

KOULIBALY 5,5
Fino all’espulsione si dimostra capitano vero, mettendo la toppa su ogni errore del centrocampo. Poi si inventa un tacco ignorante sulla fascia regalando palla ai granata e si fa buttare fuori per un fallo au Simy. Su Simy, é questa la cosa grave.

MARIO RUI 6,5
Sono sicuro che prima di ogni partita provi a fare sesso con la moglie e lei si inventi la scusa del mal di testa per dire no. Ecco perché entra in campo sempre “arraggiato”. Alcuni errori banali, vedi passaggio orizzontale o un fallo da giallo. Però partecipa attivamente al gol vittoria sfiorando anche la perla del raddoppio.

ANGUISSA 7,5
Se vieni ammonito nel primo tempo e non perdi la lucidità negli interventi, vuol dire che mentalmente sei più preparato di Alfonso Signorini col gossip. Fa anche qualche errore ma in mezzo al campo la prende sempre lui. Lo vedi spuntare ovunque, sembra Borrelli. Il rosso a Kastanos è netto. Con 11 Anguissa andrei a giocarmela pure in casa del Boca Juniors senza le reti di recinzione.

FABIAN RUIZ 6
Pressato a tutto campo, sembra soffrire più di mia mamma quando deve comprare su Amazon, con l’ansia che la scheda venga clonata. La foto della sua partita è un tacco a centrocampo più goffo di Renzi quando dice Shock Because. Però entra nel gol vittoria, quindi promosso con 6 politico.

POLITANO 6
Nella prima mezz’ora sembra un operaio il 27 del mese, giorno dello stipendio, ed i suoi compagni d’attacco sembrano gli stessi operai, ma al giorno 4 del mese, quando già hanno finito i soldi. Attacca la profondità e mette bei palloni nel mezzo, ma Mertens stava facendo il Baby Shower Party. Va a strappi pure nella ripresa, confermando la sufficienza. Benissimo nelle coperture difensive.

ZIELINSKI 6,5
Il gol che si mangia nel primo tempo, calciando di sinistro anziché di destro, è un film dell’orrore, peggio dell”esorcista. Da quel momento iniziano ad arrivare telefonate a Federica Sciarelli, conduttrice di Chi L’ha Visto. Si presenta poi lui, di spontanea volontà, al commissariato di Salerno per denunciare il reato, quello di aver spento le luci d’artista di Salerno. 0-1 e tutti a casa, domani si va a lavoro, chi in pescheria, chi in fabbrica.

LOZANO 5
Inizia benino andando vicino al gol. Poi i suoi compagni si affidano a lui mettendolo in condizione di creare superiorità 1vs1 ma lui non ne salta uno. Un pó come chiedere uno spaghetto allo scoglio a Cannavacciuolo e quello si presenta col minestrone surgelato. Esce perché Spalletti stava convincendo Osimhen con mezza gamba, a venire a Salerno con un taxi

MERTENS 4,5
Un voto in più per la futura nascita del figlio, quindi 3,5 sarebbe il suo voto. Che nessuno si offenda, già ci siamo passati con Callejon, Ciruzzo nemmeno nella Salernitana farebbe il titolare. Mai nel vivo del match, fa le sovrapposizioni manco fosse Cafú, ha sul sinistro una bella palla ma crossa alla Hysaj ubriaco. La sua sostituzione mi costa 50 euro, il prezzo di una bottiglia di champagne stappata per la gioia. Sì, ma Ciro nel 2017 ha fatt o capocannoniere. Stamm o 2022 tra un mese. In 5 anni mio fratello ha compiuti 18 anni, io ho avuto due bimbe, i cinquestelle si sono sposati col Pd e puoi comprare il pane pure su Amazon.

ELMAS 7
Entra e spacca la partita come mai in passato. Cavani punta l’avversario sulla sua fascia con estrema facilità, va al tiro e mette lo zampino nel gol vittoria, sfiorando anche il raddoppio. Bravo guagliò.

PETAGNA 7
Tenerlo in panchina con questo Mertens é come usare la scopa anziché la folletto. Il Petagnone prende la traversa che poi porterà al gol, ma soprattutto combatte più di Bud Spencer nei suoi film. Quella scivolata a metacampo mi ha fatto urlare più di Pio e Amedeo in Emigratis.

JUAN JESUS 6,5
Entra per Koulibaly e si fa apprezzare per un paio di anticipi con cazzimma. Sarà titolare la prossima, questo è il problema. Scherzo eh. Jamm jà.

ZANOLI SV
Pochi minuti nel finale per beccarsi lo stesso incoraggiamento da tutta Napoli “Guagliò nun fa strunzat”.

SPALLETTI 8,5
L’ha vinta lui. Punto. La storiella di Osimhen e Insigne che litigano giovedì e si fanno entrambi male il venerdì mentre fanno calciotennis è credibile come quella che raccontano i politici in campagna elettorale, ma lui la gestisce alla perfezione, facendo a meno di entrambi, mettendo Marcolin in un angolo e portando a casa la vittoria n. 10 su 11 partite. Viene tradito da Lozano e Mertens, ma lui tira fuori i jolly Petagna ed Elmas nel momento giusto. Inizia a piacermi così tanto che ho chiesto a mia moglie, in caso di vittoria contro la fatal Verona, se posso chiamarla Luciano in intimità. Mi farà sapere.

Leave a Reply

Your email address will not be published.