Il Torino con Valeri non vince mai: solo un caso?

Il Torino con Valeri non vince mai: solo un caso?

Derby a Valeri, Vale-no. Scusate il gioco di parole ma in questi giorni sta facendo tanto discutere sui social granata, la designazione di Paolo Valeri per il derby Torino-Juve. Così, noi di SportdelSud, per mantenere fede alla nostra mission “La Voce del Tifoso“, siamo andati a cercare, attraverso i numeri, il perché di tante polemiche. E si sa, i numeri non tradiscono mai.

I numeri di Valeri con il Torino

Paolo Valeri ha arbitrato 14 volte il Torino. In queste sfide, il Toro ha vinto soltanto una volta. Lungi da noi, fare i complottisti, ma 1 vittoria su 14 è un dato allarmante. Ma quello che preoccupano di più sono le polemiche successe in alcune di queste partite.

Come il KO di Udine, nel 2018, quando Valeri fischia senza alcun motivo un fuorigioco di Berenguer, mentre il pallonetto dello spagnolo sta superando la linea di porta. L’aver fermato il gioco un secondo prima, non consentì l’ingresso in campo del Var. Per la cronaca non era fuorigioco, il gol sarebbe stato valido.

Gli altri due episodi particolari riguardano Rrahmani, difensore del Napoli. Nel 2019 Valeri non vide un netto rigore per fallo del kosovaro, all’epoca al Verona, su Belotti e nel 2020 buttò fuori Mandragora ma non Rrahmani in Torino-Napoli 0-2.

Sempre nel 2020, esordio di Longo sulla panchina, rigore ed espulsione ad Izzo per trattenuta su Quagliarella in Torino-Samp. Con Izzo che usciva dal campo cercando le telecamere di Scherzi a parte.

Mentre con la Juventus…

Ancora più preoccupante (per i tifosi del Toro) l’analisi dei numeri di Valeri con la Juve. Solo 4 sconfitte su 30 partite. Ancora “meglio” in trasferta, dove i bianconeri hanno perso una volta su 18 in cui c’era Valeri.

Curiosando sulle polemiche Juve-Valeri, abbiamo trovato molte cose interessanti, tipo un arbitraggio pessimo in un Chievo-Juve del 2010 (incredibile rigore non concesso al Chievo per fallo macroscopico di Grosso su Sardo, con quest’ultimo che segnerà il gol vittoria).

Ma anche due rigori solari non dati al Cagliari (Chiellini su Dessena e su Matri) nel 2010. Finì 1-0, fu graziato anche Grosso dal rosso, poi sostituito da Zaccheroni. Gestione dei cartelloni atipica in Juve-Fiorentina del 2010 (17 falli Juve, 1 solo giallo contro 3 ammonizioni su 10 falli dei viola).

Memorabile anche un Juve-Udinese 2-1 del 2012 (cercate in rete l’ultimo minuto di gioco…) o il rosso a Cuadrado in Juve-Lecce (naturalmente Cuadrado giocava con i salentini) ed il rigore non dato su Muriel. Come non ricordare il rosso a Brkic + rigore per un quasi fallo su Giovinco, le polemiche per Juve-Samp con i blucerchiati vincenti in 10 (doppio Icardi) e Pirlo che manda platealmente a cag… il fischietto romano, il rigore non dato all’Empoli (Bonucci su Tonelli) nel 2014. E Palermo, Genoa, Chievo ancora, Crotone, Atalanta ecc ecc.

Di recente, come non citare la designazione di Valeri per la semifinale di andata di Coppa Italia con il Milan: rosso a Hernandez, giallo a Ibra (salteranno il ritorno) e rigore inventerò nel finale per un mani inesistente. Peccato, per i bianconeri, che in finale fu il Napoli ad alzare la Coppa.

Sí, ma nei derby, hanno mai designato Valeri? Certo, nel 2017, la partita che vide un rosso ad Acquah (il giallo era già severo) e non a Mandzukic, con Mihajlovic infuriato davanti ai microfoni.

Preparate i pop corn…

Leave a Reply

Your email address will not be published.