fbpx

Salernitana-Cagliari 1-1: Altare beffa i granata al 98′

salernitana

© “SALERNITANA” – FOTO MOSCA

Finisce 1-1 all’Arechi l’attesissima sfida salvezza tra Salernitana e Cagliari. Le due squadre, consapevoli del peso dei punti messi in palio, si sono rese protagoniste di un match vivace e agguerrito, ma allo stesso tempo molto equilibrato.

La cronaca della partita

Sono poche le occasioni da segnalare nella prima metà di gioco. Ci provano un paio di volte Joao Pedro e Pavoletti, ma senza impensierire particolarmente Sepe. Sponda granata, invece, si fa vedere prima Verdi con un diagonale largo e poi Djuric con un colpo di testa centrale. Tensione ed intensità hanno la meglio sulla qualità e sulle emozioni.

Lo stesso canovaccio si presenta anche nella ripresa, con le due squadre che iniziano però ad allungarsi e a concedere qualche spazio in più in mezzo al campo. Per sbloccare il match serve solamente un episodio e, puntualmente, arriva attorno all’ora di gioco. Kastanos si addentra in area e viene toccato sul piede da Lovato: il contatto è molto lieve, ma per Di Bello è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Simone Verdi che non sbaglia. Vantaggio granata. L’esultanza dell’ex Napoli scatena un parapiglia tra le due panchine in cui viene espulso Ribery.

Al 75’ il Cagliari va vicinissimo al pari con un gran sinistro dalla distanza di Grassi: il pallone scheggia l’incrocio dei pali. Al secondo dei 6 minuti di recupero il Cagliari si guadagna il penalty per una clamorosa ingenuità di Sepe. Il VAR, però, ravvisa un fallo sul portiere e fa tirare un sospiro di sollievo ai granata. Al 98′ arriva la clamorosa beffa per la Salernitana. Sugli sviluppi di un corner, Altare svetta in area di rigore e regala il pari finale ai sardi.

La classifica a due giornate dal termine della Serie A sorride solamente in parte alla Salernitana, che grazie al pareggio odierno resta a +1 dalla zona retrocessione. Il Cagliari, invece, rimane bloccato a 29 punti, appena avanti al Genoa a 28 e al Venezia a 25. Ogni discorso, dunque, è rinviato alla prossima giornata.

Leave a Reply

Your email address will not be published.