Juve Stabia-Turris 0-2: Leonetti show e vespe in dieci, derby a Padalino

turris

© “TURRIS” – FOTO MOSCA

Dopo la vittoria all’esordio contro la Gelbison, secondo derby consecutivo per la Juve Stabia che affronta allo stadio Romeo Menti la Turris di mister Pasquale Padalino, grande ex di turno, reduce dal pareggio in casa contro la Virtus Francavilla. Curva Sud in festa per l’esordio in casa delle Vespe, trasferta vietata per ragioni di ordine pubblico, invece, ai tifosi ospiti residenti a Torre del Greco.

Leonardo Colucci opta per il rodato 4-3-3, marchio di fabbrica della squadra stabiese. Non ci sono novità rispetto alla prima gara stagione al Marcello Torre: Tonucci-Cinaglia al centro della difesa, Berardocco in regia, Pandolfi prima punta. Solo panchina per Gerbo, non convocato il nuovo acquisto Gianmarco Zigoni. Pasquale Padalino schiera il tridente pesante Leonetti-Maniero-Giannone, fuori dall’undici di partenza Santaniello e l’esperto Taugourdeau.

Primo tempo Juve Stabia-Turris

Dopo appena un minuto di gioco la Juve Stabia si divora il gol del vantaggio: Perina respinge la conclusione di Bentivegna sui piedi di Altobelli, ma il centrocampista a porta sguarnita spedisce clamorosamente la sfera a lato. Al 12′ la Turris ci prova da calcio piazzato con Giannone, il tiro del fantasista si infrange sulla barriera gialloblù. Al 16′ ancora una ghiotta occasione per i padroni di casa: Ricci cerca e trova Pandolfi sul secondo palo, il colpo di testa dell’attaccante si spegne a lato. Al 29′ l’ex gialloblù Sergio Contessa ci prova dal limite dell’area, il sinistro del terzino però è impreciso e la sfera sorvola la traversa.

Al 37′ incursione palla a piede di Giannone, Barosi bravo a bloccare in due tempi il destro dell’attaccante. Al 42′ l’arbitro Monaldi annulla un gol agli ospiti per netta posizione di fuorigioco da parte di Leonetti, autore del destro vincente. Finisce a reti bianche il primo tempo del derby tra Juve Stabia e Turris. Vespe sempre insidiose, ma poco concrete negli ultimi metri, la Turris si difende bene e impensierisce soprattutto in ripartenza i padroni di casa.

Secondo tempo Juve Stabia-Turris

Al 49′ Turris vicina al vantaggio: a Barosi battuto, Pandolfi respinge sulla linea il colpo di testa a botta sicura di Manzi. Al 52′ ci prova la Juve Stabia con Berardocco, Perina si allunga e respinge il destro del centrocampista gialloblù. Ospiti in vantaggio al 54′: cross perfetto di Ercolano dalla destra, bravo Leonetti a tagliare sul palo lungo e a bucare il numero 1 delle Vespe. Non si fa attendere la risposta della Juve Stabia, al 62′ conclusione al volo di Pandolfi da posizione defilata: Perina sfiora la palla che scheggia il palo, Vespe vicine al pareggio.

Juve Stabia in dieci uomini al 72′, secondo cartellino giallo a Denis Tonucci per gioco pericoloso: si complica la rimonta per la squadra stabiese. Al 76′ la Turris raddoppia con Haoudi, gran discesa palla al piede del classe ’01 che buca Barosi con un sinistro chirurgico da posizione defilata. Ospiti vicini al tris all’87’, Longo da posizione invitante sfiora la sfera ma non riesce a ribadire in rete. Dopo quattro minuti di recupero, triplice fischio dell’arbitro Monaldi. L’ex Pasquale Padalino si aggiudica il derby allo stadio Romeo Menti, prima partita in casa amara per le Vespe di Castellammare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.