Spezia-Salernitana 2-1: vincono i liguri in rimonta

Spezia-Salernitana 2-1: vincono i liguri in rimonta

© “SIMY” – FOTO MOSCA

Si conclude con un 2-1 per lo Spezia lo scontro diretto con la Salernitana. I liguri portano a casa 3 punti fondamentali vincendo in rimonta sui granata. Buon primo tempo dei granata che poi, nella ripresa, crollano dopo il gol del pari dei padroni di casa.

PRIMO TEMPO

La prima parte di gara scorre abbastanza liscia e senza particolari emozioni, con le due squadre che cercano di tenere il possesso in attesa di un passo falso dell’avversario. Se si vogliono conquistare punti in uno scontro diretto per la salvezza, però, c’è bisogno di qualcosa in più. Verso la metà del primo tempo è dello Spezia la prima grande occasione del match: su un’ottima palla proveniente dalla fascia destra, Salcedo stacca di testa tutto solo e da ottima posizione, ma il suo tentativo centra in pieno la traversa. L’occasione per i padroni di casa è la scintilla che accende il match perché arrivano subito le reazioni della Salernitana. Ci prova prima Kechrida, subentrato all’infortunato Gyomber, con un destro a lato e poi Simy che da centro area calcia praticamente a botta sicura. È solo un miracolo di Provedel a mantenere il risultato in parità. Al 39’ si sblocca la partita: su servizio dall’interno dell’area di Obi, Simy dimostra tutto il suo killer instinct mandando prima a vuoto Provedel con un tocco morbido di sinistro e poi insaccando in rete con il piattone destro. Gran giocata che manda i granata negli spogliatoi in vantaggio.

SECONDO TEMPO

Lo Spezia è chiamato inevitabilmente a rispondere. La reazione non si fa attendere: al 51’ Kovalenko parte in percussione sulla fascia sinistra e la mette in mezzo per Strelec che dal limite dell’area sfodera un mancino che si insacca dritto sotto la traversa. Non può fare nulla Belec, che invece è assoluto protagonista qualche minuto dopo con una parata clamorosa sul destro a botta sicura di Eddy Salcedo. Match che prosegue a fiammate, da una parte e dall’altra. Al 76’ è una perla di Viktor Kovalenko, che si accentra e lascia partire un destro che si insacca a fil di palo, a portare in vantaggio lo Spezia. Le due squadre combattono fino alla fine, ma il risultato non cambia. Dopo 6 minuti di recupero arriva il triplice fischio del direttore di gara Massa.

Leave a Reply

Your email address will not be published.