Ibrahimovic: “Il giorno della firma fu esonerato Ancelotti, volevo lo scudetto”

Ibrahimovic: “Il giorno della firma fu esonerato Ancelotti, volevo lo scudetto”

Intervistato ai microfoni di Radio Deejay per presentare il suo nuovo libro “Adrenalina”, Zlatan Ibrahimovic, ha raccontato nuovamente la trattativa sfumata davvero all’ultimo secondo con il Napoli. Nel mercato invernale del 2019, infatti, Ibra si apprestava a diventare un nuovo giocatore azzurro, con l’obiettivo di portare lo scudetto a fine anno.

Queste le sue parole: “In quel periodo ho visto le immagini dei tifosi del Napoli, era una roba incredibile. Quella adrenalina lì mi poteva spingere a dare ancora il massimo. Parlai con il Napoli, Mino Raiola aveva fatto tutto. Alla fine, il giorno in cui dovevo firmare hanno esonerato Carlo Ancelotti. Questa decisione mi diede insicurezza e allora ho fatto un’altra scelta”.

L’attaccante svedese ha anche rivelato quale sarebbe stato il progetto, suo e della società: “Non è mai facile stare lontano dalla propria famiglia. Io avrei dovuto fare quattro mesi al Napoli, vincere lo scudetto e tornare a casa. Invece è andata bene con il Milan”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.