fbpx

Ribéry, la Salernitana attende un colpo dal francese

SALERNITANA, CITTÀ IN DELIRIO E BOOM MARKETING CON RIBERY

© “SALERNITANA-RIBERY” – FOTO MOSCA

Inizia la settimana che porterà i granata a giocare domenica sera la sfida con l’Udinese allo stadio Arechi. È “la finale”, in palio c’è la salvezza e i granata cominceranno la preparazione domani pomeriggio. Mister Nicola perde Ederson per squalifica ma ritroverà Bohinen e Ribéry, indisponibili contro l’Empoli proprio per squalifica. Il centrocampista norvegese riprenderà il posto di centrocampista centrale mentre il campione francese dovrebbe partire dalla panchina, pronto a subentrare a gara in corso.

L’ex trequartista del Bayern è ancora all’asciutto con la maglia della Salernitana, per lui ci sono alcuni assist (tra cui quello a Ranieri nella gara d’andata contro l’Empoli e a Bonazzoli nella trasferta di Venezia) ma ancora nessun gol. Ribéry non ha mai terminato una stagione senza andare in gol almeno una volta e spera di essere decisivo proprio nella gara più importante dell’anno. Non è mai stato un goleador, è sempre stato soprattutto un uomo assist ma un gol all’anno lo aveva comunque sempre messo a segno. Una stagione per lui in chiaroscuro, nella prima parte di stagione predicava nel deserto, poi ci sono stati alcuni problemi fisici. Il popolo granata si aspettava giocate di classe ma quello che resta di Franck è come un campione del suo calibro si sia calato nella mentalità battagliera della salvezza, non si sia mai risparmiato e abbia dato l’esempio anche nei momenti più bui. Un campione si vede anche da questo, dalla capacità di mettersi al servizio della squadra, ora però la Salernitana si aspetta la giocata, quella magari risolutiva per coronare il sogno e arrivare a quella salvezza che, parola di Franck Ribéry , sarebbe come vincere un trofeo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.