La profondità della rosa è l’arma in più del Napoli

Bianchi Napoli

© “NAPOLI”– FOTO MOSCA

L’edizione odierna del Corriere dello Sport pone l’accento sulla profondità della rosa del Napoli e la qualità con cui sta venendo gestita. Quest’anno, infatti, la celeberrima “zona Cesarini” sembra potersi ribattezzare “zona Napoli”, o almeno così è stato in questo inizio di stagione. La spinta e le energie fresche subentrate dalla panchina hanno fatto la differenza nei minuti finali con Genoa, Juve e Leicester in Europa League. Ecco un estratto dal focus sul Corriere.

Il Napoli di Spalletti è il Napoli di tutti i ragazzi della squadra. Già: al di là degli infortunati di lungo corso che non hanno ancora avuto modo di rientrare in campo, l’allenatore ha concesso un po’ a tutti gli elementi a disposizione chance e occasioni, e in certi casi è stato anche ringraziato con i fiocchi. Una cosa del tipo: quelli della panchina d’oro. Perché è vero che il signor Luciano è riuscito sempre a cambiare il corso degli eventi giostrando di tattica e sostituzioni, ma lo è altrettanto che a contribuire in maniera decisiva alle fortune della squadra ci hanno pensato gli uomini: da Elmas a Petagna, passando per Ounas“.

Leave a Reply

Your email address will not be published.