Rrahmani: “Voglio vincere tutto. Spalletti eccezionale”

Rrahmani: “Voglio vincere tutto. Spalletti eccezionale”

© “RRAHMANI” – FOTO MOSCA

Amir Rrahmani, difensore del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Napolimagazine.com.

“Stiamo facendo tutti un buon lavoro, come squadra, anche grazie allo staff. Giochiamo partita per partita. Per ora non stiamo guardando troppo lontano, perchè sappiamo che il campionato è molto lungo” ha detto a proposito dell’ottima partenza registrata fin qui. Il centrale, poi, si è soffermato anche riguardo al lavoro di mister Spalletti:”Spalletti è eccezionale. Prepara molto bene le partite e quando affrontiamo un avversario conosciamo già i loro punti deboli. Stiamo seguendo molto le sue indicazioni. Tutti i giorni il mister mi dà dei consigli in allenamento. Al momento sembrano piccoli dettagli che poi, però, se li andiamo a sommare diventano davvero importanti”.

Alla domanda sulla priorità ad una delle competizioni, ha risposto così: “Giochiamo tutte le partite allo stesso modo. Che sia campionato o Europa League, sono tutte sfide di rilievo. Non c’è un solo obiettivo da raggiungere. Vogliamo giocarcela in tutte le competizioni“. E proprio a proposito della Serie A, si è espresso a proposito della prossima gara con la Roma: “Adesso arrivano le partite più difficili. Al di là del Legia, della Roma, ormai tutti i nostri avversari conoscono la nostra forza. Hanno visto tutti le nostre otto vittorie consecutive, per cui siamo consapevoli che non ci attendono sfide facili”.

Per Rrahmani, poi, tante domande sui suoi compagni di squadra, a partire dal suo compagno di reparto: “Koulibaly è uno dei migliori difensori d’Europa. Giocare accanto a lui è più facile. Mi dispiace per gli episodi di razzismo, da anni abbiamo sottolineato che bisogna fare qualcosa di concreto contro il razzismo, eppure certi episodi continuano a verificarsi”. L’attenzione si è poi spostata sull’altro centrale, Kostas Manolas: “L’anno scorso ho già giocato in coppia con Manolas. Quest’anno non è ancora capitato. Ho giocato con tutti, con Maksimovic, con Koulibaly e con Manolas. Tutti siamo importanti. Ho sempre pensato che una squadra forte debba avere 4 difensori centrali di livello”.

In particolare, il kosovaro si è soffermato sul valore del gruppo e del sentirsi importanti: “È davvero importante. Dobbiamo sentirci tutti leader ed ognuno deve essere leader di sè stesso. Lo dice sempre anche il mister che siamo tutti titolari, perchè anche quelli che entrano nel secondo tempo possono cambiare la partita. I 5 cambi sono davvero importanti sia se si sta vincendo che se si sta perdendo”.

Su Anguissa e Osimhen: “Dalla prima partita, Anguissa ha subito mostrato il suo valore. È partito fortissimo e sta diventando un gladiatore molto importante per noi. Osimhen lo lascio andare via in allenamento, è molto veloce e forte. Sta crescendo, sta capendo la sua forza ed è intelligente nelle giocate”.

L’ex Verona ha speso belle parole anche per lo stadio Maradona: “Con i tifosi, è qualcosa di incredibile. Si avverte l’atmosfera speciale, è davvero molto bello”.

In conclusione, Rrahmani ha lanciato un messaggio importante sulle sue ambizioni: “Non so cosa succederà. Io voglio vincere tutto. Ma per ora dobbiamo pensare alle prossime partite, una gara alla volta”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.