fbpx

Spalletti: “La mano si dà all’inizio, non a fine partita perché hai vinto”

spalletti

© “SPALLETTI” – FOTO MOSCA

Al termine della partita Luciano Spalletti, visibilmente torbo in volto per il risultato finale del match, non stringe la mano al mister dello Spartak Rui Vitória, recandosi direttamente negli spogliatoi. Queste le parole a Sky Sport dell’allenatore azzurro a caldo.

Ha parlato di coraggio e voleva una risposta alle difficoltà di questo periodo. Nel primo tempo la sua squadra ha avuto di fatto tre occasioni grandissime per fare gol e nel secondo tempo ha dominato. Ha avuto le risposte che cercava?

“(sospira) Noi abbiamo giocato un po’ di più la palla, soprattutto nel secondo tempo. Ragazzi, le parole le collocate dove vi pare. Io ho detto che nella fase centrale della partita di Milano abbiamo perso un po’ troppi palloni e fatto delle scelte un po’ troppo timide. Stasera l’abbiamo giocata, l’intenzione è stata quella corretta. Purtroppo abbiamo preso subito questo gol che ci ha creato delle difficoltà e poi nel secondo tempo l’abbiamo gestita bene. Però, era ormai troppo tardi perché non siamo riusciti a dare la zampata nonostante le occasioni”.

I numeri raramente sbagliano. Il 66% di possesso palla e 18 tiri verso la porta. Sarebbe corretto dire che il risultato è l’unica cosa che non ha funzionato stasera?

Noi nel secondo tempo abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Probabilmente io ho la responsabilità di aver fatto giocare una squadra molto offensiva. pensavo si potesse gestire fin da subito. Poi, invece, nello sviluppo abbiamo preso quel gol e loro hanno potuto giocare in contropiede. Abbiamo avuto delle difficoltà nel trovare gli spazi al limite dell’area per andare a concludere”

Perché alla fine non ha dato la mano a Rui Vitoria? C’è stato qualche problemino che non abbiamo visto?

“(con sorriso sornione) Perché non mi è venuto a salutare all’inizio. Perché si saluta all’inizio della partita, non alla fine perché hai vinto. Io vado a salutare tutti all’inizio. É troppo facile dare la mano alla fine perché hai vinto la partita. Si saluta all’inizio: benvenuto“.

Leave a Reply

Your email address will not be published.