Ass. Cosenza: “Dialogo in corso con i gruppi organizzati”

Napoli_Tifosi - Foto Mosca

© “NAPOLI-TIFO” – FOTO MOSCA

Edoardo Cosenza, Assessore alla Mobilità del Comune di Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte in merito alla protesta dei gruppi organizzati. Nonostante l’aumento della capienza al 75%, infatti, al Maradona continua a farsi sentire l’assenza degli ultras in curva.

L’Assessore ha fatto il punto sullo stato attuale delle cose: “Vado in Curva B da molti anni, anche quando ero Assessore Regionale lo facevo. Il Sindaco Manfredi ha già capito l’importanza delle problematiche legate allo stadio, ha un contatto diretto con il presidente De Laurentiis. Si cercherà sicuramente una soluzione che possa riportare i tifosi allo stadio in piena legalità. Attualmente, se non si sta seduti al proprio posto si commette un’illegalità. Il fatto che altrove si faccia non deve essere una giustificazione”.

Inoltre, Cosenza si è anche soffermato sulla sua esperienza personale: “C’è un dialogo e aspettiamo gli esiti. Io non sto andando allo stadio perché ci sono solo sfottò al portiere. Il divertimento del tifo è bello ma ora non mi sto divertendo. Sono andato a vedere solo la partita contro la Juventus”.

In conclusione, l’Assessore si è espresso sulle eventuali soluzioni: “Obiettivamente bisogna trovare una forma che non sia un arrangiamento e che cauteli tutto. Serve una soluzione – come direbbe un ingegnere – strutturale, cioè chiara e definita. La mancanza del tifo è pesante. Vorremmo che Napoli fosse un esempio non di tarallucci e vino ma di cose fatte secondo le regole. Aggirare le regole non mi renderebbe tanto soddisfatto. Meglio fare una cosa definitiva. Bisogna trovare una soluzione, come una standing zone senza numerazione. Ovviamente poi si parlerà anche con la Questura. Spero che anche la mia intrusione un po’ decisa possa servire a mettere la palla al centro”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.