Napoli-Spartak Mosca: il precedente ai tempi di Maradona

Napoli-Spartak Mosca: il precedente ai tempi di Maradona

Giovedì sera è in programma la sfida tra Napoli e Spartak Mosca, valida per la seconda giornata di Europa League. C’è un precedente che ha visto le due squadre affrontarsi. Correva l’anno 1990, il doppio confronto tra le due squadre era valido per gli ottavi dell’allora “Coppa dei Campioni”. All’andata terminò 0-0, cosi come al ritorno, con la partita che proseguì fino ai calci di rigore.

Per quella trasferta, nell’undici titolare di quel Napoli che aveva da pochi mesi vinto Scudetto e Supercoppa, battendo la Juventus 5-1, non figurava Maradona. Diego non era riuscito a prendere in tempo il volo, arrivando a Mosca alcune ore dopo con un aereo privato. Il numero 10 azzurro quella notte non rimase in albergo, accettando di essere accompagnato per le strade della città per un giro notturno in auto. Il giorno dopo, l’allora allenatore Bigon punì l’insostituibile fuoriclasse tenendolo fuori dalla formazione titolare. Diego entrò nel secondo tempo, mettendo a segno anche il tiro dagli undici metri durante i calci di rigore. Il Napoli fu eliminato per l’errore dal dischetto di Baroni. Fu una scelta pesante escludere Maradona, al quale oggi è intitolato lo stadio in cui quella partita verrà giocata di nuovo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.