De Laurentiis a Leicester: i motivi

De laurentiis manfredi

© DE LAURENTIIS – FOTO MOSCA

Questa sera il patron azzurro Aurelio De Laurentiis sarà al fianco della squadra per la prima, ma forse già più importante, partita di Europa League contro il Leicester di Brandon Rodgers.

In passato ricordiamo come il presidente era solito a snobbare la competizione, ma quest’anno la storia è diversa. La mancata qualificazione in Champions League la scorsa stagione ha, evidentemente, dimostrato come la partecipazione alla massima competizione europea non è scontata. Di conseguenza, per poter ambire a competizioni così prestigiose (e per potersi assicurare i colossali introiti che garantisce la Champions) bisogna prima dimostrare la propria identità in un torneo in cui, tra l’altro, si è brillati a sprazzi, raggiungendo la semifinale soltanto una volta, nel lontano 2015.

La gara, dunque, vale tanto, l’avversario è tra i più forti dell’intera competizione. Bisogna dimostrare in campo europeo il proprio valore, c’è bisogno di certezze e risultati anche fuori dall’Italia. Agli azzurri, tifosi compresi, si è riacceso l’entusiasmo dopo le difficoltà e le tensioni provocate da Ancelotti prima, e da Gattuso poi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.