Non solo ombre contro l’Inter: la Salernitana può ripartire da giovani interessanti

Legowski e Martegani si sono messi in mostra contro l'Inter, che la Salernitana riparta da loro.

Articolo di Redazione SDS01/10/2023

© “MARTEGANI” – FOTO MOSCA

La partita tra Salernitana e Inter è stata sicuramente una disfatta per i granata. I padroni di casa hanno provato a reggere l’impatto con una delle squadre più forti della Serie A, nonché finalista dell’ultima Champions League, ma non è assolutamente riuscita a placare l’incontenibile forza del Toro, Lautaro Martínez. Quattro gol subiti in casa sono difficili da mandare giù, e probabilmente Paulo Sousa sarà presto esonerato. Mala tempora currunt, sicuramente, ma la gara ha anche dato la possibilità di cogliere qualcosa di buono sulla sponda salernitana.

La difesa è esclusa dalle poche “luci” che potremmo qui di seguito analizzare, ma dal centrocampo in su c’è qualche giocatore dal quale un futuro allenatore della Salernitana potrebbe ripartire per far alzare la testa alla squadra. Partiamo da Martegani ad esempio, schierato dietro Dia, che già nelle scorse uscite si è dimostrato padrone di grande qualità. Suo sarebbe stato l’assist per Mateusz Legowski, qualora il giudice di gara non avesse ritenuto la rete viziata. L’argentino ha un sinistro molto fine, ed è utile sia in fase offensiva per superare l’uomo sia nella zona nevralgica del campo per impostare.

Lo stesso Legowski si è reso protagonista di una prestazione tutto sommato positiva, e non solo per il gol. Il polacco, oltre ad essere stato il calciatore ad aver percorso più chilometri tra tutti quelli in campo, ha registrato ottime statistiche a livello di passaggi riusciti e palloni giocati. Con il tempo anche lui si sta dimostrando un’ottima risorsa. Se a loro due, poi, dovessero ritrovare la forma giusta i pretoriani Dia, Mazzocchi e Candreva, la Salernitana disporrebbe di un ottimo parco giochi da sfruttare.