Napoli, l’ultima mossa di De Laurentiis per il rinnovo di Osimhen

Nuovo incontro tra l'agente di Osimhen e il presidente De Laurentiis che è disposto a fare un passo in avanti per trattenere il nigeriano.

Articolo di Redazione SDS02/08/2023

© “OSIMHEN” – FOTO MOSCA

Roberto Calenda, agente di Victor Osimhen, nella giornata di ieri si è presentato nuovamente nell’hotel che ospita il ritiro del Napoli e stavolta – a differenza di quanto fatto tra la sera di domenica e la mattina di lunedì – c’è stato il primo faccia a faccia abruzzese tra le parti. Nessuna scossa decisiva, ma il fatto che ci si continui a vedere con una certa periodicità conferma la voglia delle parti di trovare in fretta un accordo.

De Laurentiis, scrive la Gazzetta dello Sport, “sta facendo più del possibile per accontentare Victor e fargli firmare un nuovo accordo fino al 2027, con ricco adeguamento contrattuale e annessa clausola rescissoria“.

Il nodo è questo: la clausola. Il Napoli era partito da 200 milioni, poi è sceso a 160, mentre Calenda e Osimhen non la vorrebbero più alta di 120 milioni, ma soprattutto chiedono che ci sia il giusto equilibrio tra clausola e ingaggio. Il Napoli è disposto a fare un passo in avanti proprio sullo stipendio. La rosea parla di un ingaggio vicino agli 8 milioni (7 netti più bonus) più una percentuale sui diritti di immagine.

“Tradotto: più alta sarà la clausola, più alto deve essere lo stipendio di Osimhen. E il Napoli per andare incontro alle richieste del nigeriano non solo è disposto a garantirgli un contratto da 7 milioni netti più bonus per avvicinarsi agli 8 (decisamente molto al di sopra del doppio del tetto previsto agli ingaggi, che da un anno è di 3 milioni netti), ma anche a concedergli una percentuale sui diritti di immagine, da sempre di esclusiva proprietà del club. Più che un passo in avanti, questa ipotesi di accordo appare davvero una rivoluzione. Non siamo ancora al momento della firma ma “filtra ottimismo da entrambe le parti“.