Palermo-Sudtirol, Aurelio riconquista il Barbera

La missione riconquista del castello inespugnabile è compiuta, la freccia di Aurelio colpisce e affonda il Sudtirol. Ora testa alla trasferta di Modena.

Articolo di Redazione SDS02/10/2023

Colpo del Palermo, che allo scadere si regala i tre punti al Barbera contro il Sudtirol. I siciliani spingono in avvio, con gli altoatesini che si rifugiano nelle ripartenze in velocità di Odogwu. Tante le occasioni per i rosanero, soprattutto su palla inattiva, ma a sbloccare il tabellino sono gli ospiti: al 38’ Ciervo controlla, si orienta e fa partire un destro a girare meraviglioso da fuori area che si insacca alle spalle di Pigliacelli. In avvio di ripresa il Palermo la pareggia subito: al 48’ Mancuso trova Ceccaroni, che firma la rete dell’1-1 e riporta l’incontro in equilibrio. La squadra di Corini cerca in ogni modo di completare la rimonta, e riesce nell’intento all’89’: è Aurelio a regalare i tre punti ai rosanero, con il colpo di testa vincente che vale il 2-1 finale. Vince il Palermo e sale secondo a 16 punti in classifica, con una partita in meno. Bloccato a 10 punti il Sudtirol.

La missione riconquista del castello inespugnabile è compiuta, la freccia di Aurelio colpisce e affonda il Sudtirol. Il Parma primo è distante solo 4 punti dai rosanero che a novembre devono recuperare la seconda giornata contro il Brescia. Reparto difensivo ordinato, lucido e decisivo con Ceccaroni che la pareggia e Aurelio che la chiude. Prestazione da Leader del solito Brunori chiamato al lavoro sporco tra i centrali avversari; un’occasione importante sprecata nelle braccia dell’estremo difensore altotesino, su cross di un costante e intraprendente Segre affiancato da Stulac che mette ordine e disciplina. Henderson è il cambio della partita, entra e assiste il gol del vantaggio rosanero allo scadere. Tre punti importanti che danno fiducia alla squadra di Corini in vista della trasferta di Modena.