Per De Laurentiis Koulibaly merita più di Insigne: il Napoli rinuncia alla multa del senegalese

Aurelio De Laurentiis sa anche ringraziare, il riconoscimento a Kalidou Koulibaly è un segnale di educazione professionale.

Koulibaly, NapoliFoto Mosca
Articolo di Redazione SDS03/08/2022

© “KOULIBALY” – FOTO MOSCA

Aurelio De Laurentiis sa anche ringraziare, il riconoscimento a Kalidou Koulibaly è un segnale di educazione professionale.

Accaduto l’anno in cui alla guida del Napoli c’era Carlo Ancelotti, De Laurentiis ha promesso di farla pagare amaramente per il celeberrimo ammutinamento. Ne sa qualcosa sicuramente Allan, centrocampista che si è trovato a giocare una dura partita in tribunale per avere la meglio contro il presidente del Napoli. Alla fine, però, il secondo ebbe la meglio. Non solo il brasiliano, sotto processo ci finirà anche l’ex capitano Lorenzo Insigne, e come lui Nikola Maksimović.

Criticato e additato come poco riconoscente, De Laurentiis lancia un segnale ai tifosi più criticoni: Kalidou Koulibaly, figlio di professionalità dentro e fuori dal campo, non sarà vittima della multa per ammutinamento come diversi suoi ex compagni azzurri. Infatti, stando alle parole de Il Mattino, non sarà costretto a pagare i 222 mila euro di multa previsti per la vicenda di tre anni fa.

Il quotidiano, inoltre, fa sapere che il trattamento differente nasce dal fatto che il granitico difensore senegalese non sia stato uno dei capi della rivolta, ma semplicemente un gregario, motivo per il quale gli avvocati di De Laurentiis stanno lavorando alla rinuncia della causa.