Juan Jesus: “Non mi basta lo scudetto, voglio la Coppa Italia e la Champions League”

Il difensore del Napoli, Juan Jesus, ha parlato al termine dell'amichevole disputata contro il Girona.

Juan Jesus - Difensore NapoliFoto Mosca
Articolo di Redazione SDS03/08/2023

©️ “JUAN JESUS” – FOTO MOSCA

Il Napoli ha vinto anche la seconda amichevole che si è tenuta a Castel Di Sangro. Nella giornata di ieri gli azzurri hanno battuto ai calci di rigore gli spagnoli del Girona dopo 90 minuti equilibrati conclusi sul punteggio di 1-1. Al termine della partita il difensore partenopeo Juan Jesus ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport:

Su Napoli-Girona: “Questa amichevole è stata importante per capire come siamo messi con questo nuovo modulo del mister. Direi bene, anche se abbiamo vinto solo ai rigori, l’importante era vincere. Se abbiamo l’ambizione di vincere altri trofei dobbiamo continuare con l’anno precedente. Dobbiamo continuare e fare del nostro meglio sia in campionato che nelle coppe. Dobbiamo continuare a fare quello che abbiamo fatto, sicuramente ci toglieremo delle belle soddisfazioni”.

Sull’addio di Kim e sul prossimo difensore del Napoli: “Abbiamo dimostrato di essere una difesa molto solida, e mi riferisco a tutta la squadra. Se serve una mano al mister io sono a disposizione, oggi ho fatto 90 minuti. Se arriverà un altro per darci una mano, volentieri, ma qua ci sono dei ragazzi, come Obaretin e D’Avino, bravi. C’è tanta prospettiva, poi saranno il direttore, il presidente e il mister a fare il mercato”.

Sullo scudetto: “È un sogno di tutti che abbiamo realizzato. Io però voglio riempire la maglia, con la Coppa Italia e la Champions League. Quello che posso mettere nella maglietta dell’anno prossimo lo voglio mettere. Questo scudetto, è bello, rimarrà nella storia ma non possiamo rimanere nel passato. Siamo tutti a zero punti e proveremo a fare il bis. Triplete? Sognare non costa niente, poi si mette il lavoro“.

Leggi anche: