Napoli, Zerbin: “Ruolo? Gioco dove vuole Spalletti. Un orgoglio essere qui”

Protagonista contro il Girona è stato Alessio Zerbin, che ha servito a Petagna l'assist del secondo gol azzurro. Ecco le sue dichiarazioni.

zerbin
Articolo di Redazione SDS04/08/2022

[cmsmasters_row data_shortcode_id=”zqshas5d8f” data_padding_bottom_mobile_v=”0″ data_padding_top_mobile_v=”0″ data_padding_bottom_mobile_h=”0″ data_padding_top_mobile_h=”0″ data_padding_bottom_tablet=”0″ data_padding_top_tablet=”0″ data_padding_bottom_laptop=”0″ data_padding_top_laptop=”0″ data_padding_bottom_large=”0″ data_padding_top_large=”0″ data_padding_bottom=”50″ data_padding_top=”0″ data_bg_parallax_ratio=”0.5″ data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center” data_color=”default” data_bot_style=”default” data_top_style=”default” data_padding_right=”3″ data_padding_left=”3″ data_width=”boxed”][cmsmasters_column data_width=”1/1″ data_shortcode_id=”znntbkym0g” data_animation_delay=”0″ data_border_style=”default” data_bg_size=”cover” data_bg_attachment=”scroll” data_bg_repeat=”no-repeat” data_bg_position=”top center”][cmsmasters_text shortcode_id=”2dyxgc8mp3″ animation_delay=”0″]

©️ “ZERBIN” – FOTO MOSCA

Dopo i pareggi con Adana Demirspor e Maiorca, gli azzurri trovano la vittoria per 3-1 con il Girona, grazie alle zampate finali di Petagna e di Kvaratskhelia. Al termine della gara amichevole di Castel di Sangro, Alessio Zerbin ha parlato al canale Facebook del club azzurro. Ecco le dichiarazioni dell’esterno partenopeo.

“Nelle ultime uscite non avevamo fatto così bene. Il secondo tempo è stato positivo. Il mister ci teneva. Ruolo? Nasco come esterno alto, faccio quello che dice l’allenatore. Dal mio arrivo alla stazione ero poco più di un bimbo. Dopo cinque anni spero di dare una mano alla squadra. Giocare per il Napoli è un orgoglio. Molti giovani non considerano serie B e C, invece servono per crescere.

Il mio ricordo più bello di Napoli è a Posillipo, ero a casa di Giaccherini e mi inanmorai della vista. Avevamo lo stesso procuratore e non ero mai stato a Napoli”.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]