Napoli, le ultime sugli infortunati: si ferma anche Anguissa

Ottavo giorno di lavoro per il Napoli allo stadio Teofilo Patini di Castel di Sangro: Anguissa si aggiunge alla lunga lista degli infortunati.

anguissa
Articolo di Redazione SDS04/08/2023

© “ANGUISSA” – FOTO MOSCA

Ottavo giorno di lavoro per il Napoli allo stadio Teofilo Patini di Castel di Sangro. Dopo il pomeriggio di riposo di ieri la la squadra è tornata in campo. Prima fase di attivazione e lavoro tecnico a gruppi, poi lavoro tattico con e senza sagome.

Gollini non si è allenato per uno stato influenzale, Anguissa invece non ha svolto allenamento per un risentimento muscolare alla gamba destra. Kvaratskhelia, Saco e Osimhen hanno svolto lavoro personalizzato in palestra. Personalizzato in campo per Olivera. Piscina infine per Mario Rui, Zedadka e Gaetano.

Il centrocampista numero 99 si aggiunge alla lista dei sei calciatori azzurri che a causa di problemi fisici sono stati costretti a fermarsi: Elmas ha saltato l’amichevole con l’Hatayspor per un affaticamento alla coscia, risentimento alla coscia anche per Demme, che al terzo giorno di allenamento in Abruzzo si è dovuto fermare in anticipo rispetto ai compagni durante l’allenamento. A Castel di Sangro ha avuto problemi anche Lobotka, per un sovraccarico al ginocchio sinistro. E poi Mario Rui, che ha riportato una distrazione di primo grado del retto femorale che gli ha imposto tra i 10 e i 15 giorni di stop. Mercoledì, infine, Osimhen ha assistito all’amichevole col Girona in tribuna, per un affaticamento e si sono fermati anche Simeone, sempre per affaticamento, e Kvaratskhelia, per un trauma contusivo. Una tendenza che stride con il recente passato.