Zona retrocessione, il Genoa rischia la penalizzazione?

Un nuovo scossone rischia di scuotere le zone basse della classifica: guai in arrivo per il Genoa?

Filippo InzaghiUS Salernitana v Cagliari Calcio Filippo Inzaghi Head Coach of US Salernitana gestures during the Serie A match between US Salernitana and Cagliari Calcio at Stadio Arechi Salerno Italy on 22 October 2023.
Articolo di Redazione SDS06/01/2024

©️ “INZAGHI” – FOTO MOSCA

La classifica nella zona retrocessione della Serie A potrebbe presto subire una svolta significativa. Dopo quella subita nella passata stagione, il Genoa si trova sotto la minaccia di una nuova penalizzazione per i ritardi nei pagamenti delle ritenute Irpef, scadute lo scorso 16 novembre. Il club avrebbe non avrebbe rispettato la scadenza, inviando i documenti solamente tre giorni dopo.

Un evento piuttosto insolito, considerando soprattutto che la situazione si era ripetuta analogamente nella passata stagione. Appena un anno dopo, il Genoa ci è cascato di nuovo e potrebbe rischiare fino a 3 punti di penalizzazione, che porterebbero i rossoblù a sole quattro distanze dalla zona retrocessione. Lo scorso anno la società scelse la via del patteggiamento e se la cavò con un solo punto di penalizzazione, che alla fine non intaccò la classifica dei rossoblù.

Tuttavia, proprio il presidente del Genoa Alberto Zangrillo ne ha parlato a Sky Sport nel prepartita di Bologna-Genoa, mostrandosi piuttosto sereno: “Il grande gioco del calcio in Italia ha una serie di organismi istituzionali che sovrintendono. Fra questi ce n’è uno con cui dialoghiamo costantemente come il COVISOC, in questo caso è stata coinvolta anche la Procura Federale.

Io in prima persona ho incontrato il presidente della Procura e ho spiegato in modo tranquillo e trasparente la situazione che si era venuta a creare. Oggi ho fatto un appello al silenzio perché penso sia doveroso che questi contesti si lasci lavorare le istituzioni. Le voci recenti che ho letto sono sciocche, irriverenti e lasciano il tempo che trovano”.