fbpx

El Kaddouri: “Il Napoli ha buttato lo scudetto, ero pronto a far festa”

El Kaddouri: “Il Napoli ha buttato lo scudetto, ero pronto a far festa”

Omar El Kaddouri, ex centrocampista del Napoli, oggi al PAOK Salonicco, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Si gonfia la rete, trasmissione in onda sulle frequenze di Radio Marte:

Potevo fare di più, nella mia carriera? Eh sì, un po’ di sfortuna e scelte sbagliate mi hanno condizionato, ma sono orgoglioso di quello che ho fatto e sto facendo. Avrei potuto fare di più, questo sì. Scudetto al PAOK? Situazione come a Napoli… Era da trent’anni che non si vinceva il campionato e noi ci siamo riusciti: i tifosi sono impazziti, la città era tutta in festa… Davvero bellissimo! Mi aspettavo lo Scudetto al Napoli, quest’anno? Sì, ci credevo davvero tanto: peccato… Avevano le capacità per portare a casa il titolo, ma le ultime tre partite sono andate male ed hanno cambiato tutto“.

El Kaddouri ha poi aggiunto: Quest’anno era il momento giusto, ma il Napoli non ha colto l’occasione nemmeno questa volta. La stagione resta positiva, ma va chiusa bene. Ero già pronto a venire a Napoli per assistere all’ultima partita e godermi i festeggiamenti: uno Scudetto al Napoli sarebbe qualcosa di speciale, eccezionale. A Napoli, le gambe tremano perché vincere, lì, è più difficile che altrove? Sì… Vincere aiuta a vincere e, quando in squadra hai giocatori giovani che hanno dimostrato poco in carriera, viene a mancare l’esperienza che ti fa essere pronto nei momenti chiave“. 

Non ho visto la giusta pazzia per battere Roma e Fiorentina: sembravano due gare normali, di inizio campionato, quando andavano giocate come se fossero le partite della vita. Dispiace, perché si poteva ambire al massimo. È mancato quel qualcosa in più che hanno le squadre vincenti e che devi imparare, se vuoi dominare davvero. Lo stadio Maradona era pieno, contro Fiorentina e Roma: questo ti deve dare una forza incredibile, la voglia di andare a vincere a tutti i costi“.

“Se ho sentito Marek Hamsik, dopo che ha vinto lo Scudetto in Turchia? No, ma approfitto di questa intervista per fargli i complimenti in pubblico: è un titolo più che meritato, che meritava da tempo per la carriera che ha fatto in Italia e non solo. Speriamo che presto vinca anche il Napoli, perché la gente lo merita: aspetta un titolo da tanto, troppo tempo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.