fbpx

Brignone d’argento nel gigante! “È una medaglia fantastica”

Brignone d’argento nel gigante! “È una medaglia fantastica”

Sempre gigante: dopo il bronzo di 4 anni fa a PyeongChang, Federica Brignone è ancora sul podio olimpico. Con una gara da applausi Fede si è migliorata dopo il terzo posto della prima manche ed è d’argento, battuta solo da Sara Hector, la svedese che quest’anno sta dominando la specialità. Sul podio sale anche Lara Gut, che con il miglior tempo della seconda manche ha rimontato dall’ottavo posto. A 31 anni e 208 giorni Federica Brignone è diventata la più grande della storia a vincere una medaglia nel gigante olimpico.

E’ la trentatreesima medaglia dello sci azzurro ai Giochi, la sedicesima per le donne. La Hector ha chiuso in 1’55″59, la Brignone a 28/100, la Gut a 72/100. Ai piedi del podio la Truppe, che era seconda dopo la prima manche. ventesima a 4″22 Elena Curtoni. Era uscita nella prima manche Marta Bassino.

Le parole di Federica Brignone

“Se ci penso è incredibile perché sono venuta qui senza essere salita in questa stagione sul podio in slalom gigante”: sono le parole di una raggiante federica Brignone dopo l’argento in gigante. “Oggi ero davvero molto concentrata, ho aspettato come non mai la seconda manche e mentre aspettavo mi sono detta: oh mio Dio, è così lungo. Sapevo che dovevo solo sciare e pensare alla mia sciata, quando sono arrivata al cancelletto dentro di me ho detto: alla fine è solo una gara di sci”.

Alla domanda, cosa significa questa seconda medaglia olimpica, la sciatrice azzurra ha risposto, “molto, quattro anni fa ero terza e avevo sempre detto che se fossi tornata con una medaglia sarebbe stato un grande sogno: conquistarla alla prima gara è fantastico”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.