fbpx

Osimhen: Napoli capolista con un campione in campo e fuori

Osimhen: Napoli capolista con un campione in campo e fuori

©️ “OSIMHEN” – FOTO MOSCA

Non solo il Napoli capolista riempie il cuore dei tifosi ma anche la grinta e la gentilezza del campione nigeriano, protagonista di un gesto molto bello dopo una pallonata sfortunata che ha colpito una tifosa spezzina in pieno volto durante il riscaldamento pre-partita.

Il Napoli vince e convince. Con 13 punti di vantaggio sulla seconda in classifica sembra, praticamente irraggiungibile. Le concessioni scommesse, prorogate dal nuovo Governo, hanno permesso ai più grandi operatori in Italia di continuare, senza problemi, a fare il loro lavoro, cioè quello di permettere, ai tanti appassionati, di scommettere, appunto, sul nostro campionato. Campionato che, a questo punto della stagione, ha un’unica e sola grande protagonista: la squadra azzurra che, con 56 punti guadagnati e con un girone di ritorno tutto da giocare, sta dimostrando tutto il suo valore.

Osimhen: il capocannoniere dimostra di essere campione a tutto tondo

Quando De Laurentiis ha deciso di svecchiare il Napoli tirando fuori campioni come Insigne, Dries Mertens e Fabian Ruiz, molti tifosi non sono stati felici. Non si aspettavano, probabilmente, un cambio così repentino e non erano certi che gli azzurri sarebbero stati competitivi senza quei campioni. Invece il Presidente ci ha visto lungo e prendendo un campione come Kvaratskhelia ha formato una coppia d’attacco formidabile. Lui e Osimhen, infatti, si capiscono alla perfezione e si cercano con una naturalezza insperata fino a qualche mese fa.

Victor è maturato, è in forma, si sente bene e si vede. Nella partita con lo Spezia ha realizzato una doppietta e si è reso protagonista di un gesto gentile e molto coraggioso visti i rapporti non proprio felici tra i tifosi spezzini e quelli napoletani. Durante il riscaldamento pre-partita, il campione nigeriano ha, involontariamente, colpito una tifosa spezzina in volto. Subito, nonostante il possibile trambusto, Osimhen è corso in curva per soccorrere la tifosa e chiederle se tutto fosse a posto. Insomma, di certo una scena che non siamo abituati a vedere e che ci ha permesso, in maniera chiara, di comprendere il valore del giocatore non solo dal punto di vista tecnico ma dal punto di vista umano.

Abbiamo bene in mente quali sono state le grandi occasioni di vittoria del Napoli negli anni passati e non possiamo che essere certi che, quest’anno, la marcia in più sia proprio nei singoli protagonisti e nella forza di un gruppo che, mai fino ad ora, ci era sembrato così compatto e così unito. I gol, l’esultanza, la voglia di vincere, il non mollare mai, ecco cosa stiamo vivendo e cosa ci sembra possa essere, a onor del vero, l’arma vincente di una squadra come quella del Napoli che si sta mostrando superiore in ogni reparto e in ogni partita giocata. Dobbiamo avere fede? Quella c’è sempre stata, dobbiamo sicuramente credere a quello che stiamo vedendo che, in poche parole, è un cammino eccezionale fatto da giocatori straordinari che non perdono mai di vista l’obiettivo che si sono prefissati.

Leave a Reply

Your email address will not be published.