Napoli, un altro Osimhen non c’è!

Il Napoli vuole blindare Victor Osimhen, anche perché di alternative simili, per caratteristiche, numeri e immediatezza, non ne esistono.

osimhen
Articolo di Redazione SDS07/07/2023

©️ “OSIMHEN” – FOTO MOSCA

Il Napoli è al lavoro per sciogliere il nodo legato alla permanenza di Victor Osimhen. Il prezzo fissato da Aurelio De Laurentiis, circa 180 milioni per cederlo, rende di per sé complicato l’arrivo di un’offerta congrua, ma non è da escludere che squadre come il PSG possano azzardare una follia di mezza estate.

Il Napoli allora punta a blindare Osimhen con il rinnovo, anche perché di alternative davvero simili, come caratteristiche, numeri e resa immediata, sul mercato non ce ne sono.

Sulle colonne dell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, si legge:

Osimhen si è preso il tempo necessario, è deflagrato alla terza stagione nel Napoli, nelle due precedenti aveva fatto capire quanto fosse forte. I numeri della sua progressione – 10 gol nel primo anno di Serie A, 14 nel secondo, 26 nel terzo – dimostrano come la costruzione di un campione sia lenta in senso buono, diffidare di chi segna tanto e subito, tipo Piatek nel Genoa 2018-19. Un paio di alternative il Napoli le ha in casa, Simeone e Raspadori, ma sono attaccanti diversi, non sprigionano incontenibilità e potenza come Osimhen”.

E conclude: “Un altro Osimhen fatto e finito in giro non c’è”.

Inoltre, la Gazzetta evidenzia come la sostituzione di Osimhen rappresenterebbe un cambiamento piuttosto sostanzioso per il Napoli. E non l’unico, considerando la partenza di Kim e, soprattutto, il cambio in panchina: “E poi De Laurentiis ha già cambiato l’allenatore, Garcia per Spalletti. Due mutazioni rilevanti, Garcia più il centravanti, spingerebbero il Napoli verso una rifondazione che aprirebbe nuovi orizzonti e che però complicherebbe la caccia al bis immediato”.