Spartak-Napoli, si gioca in Russia ma con capienza al 30%

Nonostante la nuova esplosione dell'epidemia da Covid in Russia, le autorità hanno dato il via libera per la disputa dell'incontro.

Articolo di Redazione SDS10/11/2021

© “NAPOLI-ANGUISSA” – FOTO MOSCA

Nelle ultime ore, sta diventando sempre più preoccupante la situazione in Russia. L’epidemia da Covid è riesplosa prepotentemente nella nazione e, dati alla mano, sembra davvero fuori controllo, con numeri costantemente in crescita. A monitorare da diretto interessato i risvolti nel Paese c’è proprio il Napoli, che sarà impegnato giovedì 24 novembre nella trasferta di Europa League contro lo Spartak Mosca. Negli ultimi giorni, infatti, si era ipotizzato un possibile scontro in campo neutro o a porte chiuse tra le due squadre.

Le autorità russe, invece, hanno dato il via libera all’apertura dello stadio con un limite di capienza fissato al 30%. Inoltre, potranno accedere all’impianto solamente tifosi vaccinati, e quindi provvisti di Green Pass, o con un tampone effettuato nelle ore precedenti al match. Resta comunque allerta massima per come evolverà l’epidemia nei prossimi giorni.