Le Pillole Fantacalcistiche, 15esima giornata

Nuovo appuntamento con le nostre "Pillole Fantacalcistiche", in vista della prossima giornata del campionato di Serie A.

Articolo di Gianmarco D'Antonio11/11/2022

© “GIROUD” – FOTO MOSCA

Speranza e malinconia! Questo è l’ultimo turno prima della sosta. Campionato che ha regalato enormi sorprese nel turno precedente. Probabilmente l’imminente arrivo del mondiale deconcentra i giocatori in odore di convocazione, oltre che la riduzione dell’intensità per evitare infortuni.

Questo turno potrebbe mantenere la stessa falsa riga. 

Alcune delle big si sfidano e sarà probabile che la paura faccia da padrona, non perdere terreno ed evitare figuracce mineranno la spettacolarità inducendo a facili pareggi.

Atalanta-Inter e Juventus-Lazio, le sfide in questione. A Bergamo i padroni di casa dovranno rispondere all’inaspettato stop di Via del Mare, ritroveranno dal primo minuto Zapata che appena rientrato ha siglato il goal bandiera atalantino nel turno precedente. Ma l’Inter non può permettersi di perdere l’ennesimo scontro diretto, darà battaglia e con una sfida nella sfida sulle fasce vedremo un probabile roboante pareggio, ricco di bonus.
Allo Stadium, invece, potrebbero essercene pochi, i biancocelesti giocano meglio, ma non è da sotto valutare il contropiede di Allegri. Probabile partita bloccata e 0-0 o 1-1 i risultati possibili.

Napoli-Udinese, calcio spettacolo e tanti bonus, i ragazzi di Sottil giocano e corrono tanto, falcidiati però dagli infortuni e in calo fisico e di risultati potrebbero pagare lo strapotere dei 15/16 titolari napoletani. 

Sampdoria-Lecce e Milan-Fiorentina, sono due sfide da 1 fisso. A Marassi i blucerchiati o reagiscono o falliscono. Ultimissima chiamata per Stankovic, che ha negli 11 effettivi anche un’ottima squadra, Caputo, Gabbiadini, Djuricic, Augello e Sabiri su tutti. I salentini giocano bene e hanno messo in difficoltà qualsiasi squadra di qualsiasi rango, ma dopo la vittoria interna potrebbero essere appagati.

I rossoneri, invece, costretti a rispondere alla chiamata sia del recupero juventino che alla instancabilità napoletana. Ritroverà tutti i titolari: Leao, Diaz, Giroud, Tonali, Hernandez e Tomori, quindi non ci sarà spazio per i viola.

Verona-Spezia e Empoli-Cremonese, altre due sfide con la vittoria probabile in casa. La rabbia del Verona oltre che la sete di risultati, la faranno spingere forte, il goal in casa di Henry è molto probabile. Al Castellani, invece, i ragazzi di Zanetti difficilmente sbagliano, e dopo la sconfitta con il Napoli sicuramente reagiranno, ma qui ci saranno molti goal, e potrebbero partecipare anche i difensori da ambo le parti.

Roma-Torino e Bologna-Sassuolo, sono le sfide delle reazioni. Si perché i giallorossi stentano a carburare, e sono altalenanti nei risultati, tra l’altro sempre con molte polemiche, probabile reazione di forza. Al Dall’Ara i felsinei devono assolutamente rispondere ai sei goal subiti a San Siro. Entrambe le squadre, però, affrontano due compagini ostiche, probabili partite combattute pochi bonus e decise da un episodio.

Monza-Salernitana, in realtà questa è la partita più affascinante di tutte. Palladino ha portato entusiasmo e una serie di vittorie che ha dato fiducia all’ambiente, la qualità non mancava e ora anche la continuità. Si può perdere all’Olimpico, ora si proverà a reagire. Stesso identico discorso per i granata, il cui allenatore è grintoso e molto tattico. Dopo la sconfitta al Franchi darà sicuramente una scossa. Ne vedremo delle belle, anche se con pochi bonus.

I consigliati di giornata:

  • Tatarusanu; è proprio il suo periodo, altro clean sheet in arrivo.
  • Dumfries; dopo l’ottima prestazione contro il Bologna, darà continuità contro la fascia sinistra, che è meno temibile, dell’Atalanta.
  • Gunter; quando è entrato si è vista la differenza, solido e concentrato, probabile anche il bonus sugli sviluppi di un calcio piazzato.
  • Valeri; ottimo terzino che gioca quasi ala, spinge tantissimo, potrebbe fornire un assist di alto livello.
  • Orsolini; la fascia sinistra del Sassuolo non è temibilissima, dal primo minuto o da subentrante rischia di essere pericoloso.
  • Koopmeiners; da troppo tempo lontano dai bonus, e l’Inter soffre i giocatori tra le linee.
  • Zaniolo; la Roma si è compattata e girerà bene, facile che i goal passino per i suoi piedi.
  • Tonali; grinta e cattiveria, in una sfida molto fisica potrebbe fare la differenza.
  • Lautaro; ne fa sempre due consecutivi.
  • Dessers; se gioca potrebbe fare la differenza in questo turno.
  • Giroud; è titolare, si mette e segna!