Cristiano l’ammutinato: “Non rispetto lo United e Ten Hag”

Cristiano Ronaldo fa chiarezza e parla dei suoi rapporti con Ten Hag, il Manchester United e Rangnick: quante frecciate ha tirato?

PORTOGALLO NELLA FOTO: RONALDO FOTO MOSCA
Articolo di Redazione SDS14/11/2022

© “CRISTIANO RONALDO” – FOTO MOSCA

Mala tempora currunt a Manchester, sponda Reds: il portoghese – in un’intervista esclusiva al Sun – ha finalmente parlato del suo rapporto con Ten Hag e del suo ritorno al Manchester United. Le sue parole: Il Manchester United mi ha tradito, non rispetto ten Hag perché lui non ha mostrato nessun rispetto per me. Il club ha provato a forzarmi ad andarmene, non solo l’allenatore ma tutti quelli intorno alla Società e mi sono sentito tradito. Io sento che qualche persona non mi voglia più allo United, non solo quest’anno ma anche la scorsa stagione. Sono diventato la pecora nera e non hanno avuto nessuna empatia nemmeno quando mia figlia era malata“. 

Il calciatore ex Juventus ha poi parlato della sua scelta di tornare allo United: “Non si sono evoluti dopo che Ferguson ha lasciato. Quando ho deciso di venire di nuovo qui ho seguito il mio cuore. Sir Alex mi ha detto che non sarebbe stato accettabile che me ne andassi al City. E io ho risposto ‘ok boss’. Rangnick? Se non sei un allenatore come puoi diventare il manager dello United? Io non lo avevo mai sentito nominare.

Praticamente, a seguito di queste parole, i rapporti già precari sono diventati ufficialmente chiusi. Che Ronaldo si trasferisca altrove addirittura nel corso del mercato di gennaio?