Repubblica: “Per gli inglesi la Serie A non è un campionato, ma una serie di Netflix”

Gli inglesi davvero non hanno più paura della Serie A e del calcio italiano?

Articolo di Redazione SDS16/10/2023

© “SPALLETTI” – FOTO MOSCA

Manca sempre meno all’attesissima sfida tra l’Italia e l’Inghilterra. Colpita da diversi scandali, la squadra di Spalletti non è mentalmente al meglio per affrontare una delle squadre europee più in forma, e forti, del momento in Europa. Dal canto suo però l’Italia ha dimostrato più volte, e soprattutto pochi anni prima di grandi manifestazioni, di riuscire a risorgere dalle ceneri e accendere il fuoco della vittoria: che ciò possa ripetersi dopo anni di fallimenti (europeo escluso)?

La Repubblica, stando sul tema partita, ha riportato come gli inglesi si stanno preparando per il grande match di qualificazione. Nello specifico come i tifosi d’oltremanica si affacciano al nostro calcio, ed il modo in cui ci guardano. Di certo non ci ammirano come diversi anni fa e, anzi, gli ultimi scandali hanno fatto precipitare l’interesse verso l’Italia calcistica. Secondo la testata, infatti, siamo diventati come una serie TV ormai. Di seguito vi proponiamo quanto messo nero su bianco da Repubblica:

“Abbiamo perso il conto degli scandalopoli. Poi il caso doping di Pogba, ora le scommesse. Per molti inglesi, la Serie A non è più un campionato, ma una serie di Netflix”.