LIVE – Napoli, la conferenza stampa: “Azzurri a Dimaro dal 14 al 25 luglio”

Segui la diretta della conferenza stampa di presentazione del ritiro estivo del Napoli a Dimaro-Folgarida.

de laurentiis, Napoli
Articolo di Redazione SDS18/05/2023

© “DE-LAURENTIIS” – FOTO MOSCA

Tutto pronto per la conferenza stampa in diretta dall’SSC Napoli Konami Training Center di Castel Volturno per la presentazione del ritiro estivo della squadra azzurra. Presenti, tra gli altri, il presidente Aurelio De Laurentiis, Roberto Failoni (Assessore al Turismo del Trentino), Maurizio Rossini (Ceo Trentino Marketing), Luciano Rizzi (Presidente APT Val di Sole) e Andrea Lazzaroni (Sindaco del Comune di Dimaro Folgarida).

Le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis

“Ho deciso di andare autonomamente con lo sponsor tecnico che siamo noi stessi, tramite l’accordo con Armani. Siamo partiti in un momento difficile che è stato quello del Covid. Ho iniziato da febbraio a far disegnare la nuova collezione. Tutti i trasporti e le fabbriche erano però bloccate per il Covid. Siamo partiti con molte difficoltà, lo staff tecnico temeva non ce la facessimo per la prima di campionato. Ma grazie a Valentina e al suo staff abbiamo creato una modalità diventata poi oggi un asset molto importante.

Ve lo dico in maniera chiara, abbiamo esteso il contratto per questo ritiro, però in realtà oltre a questo anno abbiamo raggiunto un accordo per i successivi tre anni. Quest’anno dato il nostro successo a Dimaro verranno non più 50mila ma forse 100mila”. Così ha chiuso il patron azzurro prima di passare la parola a sua figlia Valentina, che si è così espressa sul ritiro estivo in Trentino: “Abbiamo valutato spazi più grandi e servizi migliori. Apriremo un negozio, forse due. Vogliamo far sì che ogni tifoso possa far foto con la Coppa. Per le maglie avremo delle novità, non vi lasceremo a bocca asciutta”.

È poi intervenuto nuovamente il presidente del Napoli: “Abbiamo ricevuto tanti inviti. Io invece ho pagato le squadre per venire a Dimaro. Spostandoci all’estero, avremmo perso giorni di ritiro. Quindi ho detto ‘basta con le trasferte’. Poi durante l’arco dell’anno o a fine stagione ci si può spostare. Ma la preparazione bisogna farla secondo me in maniera scientifica.

Lo scorso anno dissi che speravo di poter vincere il campionato. Promesse mantenuta. È chiaro che noi adesso dal primo giorno in viaggio verso un nuovo futuro, speriamo colorato di azzurrissimo e radioso, dovremmo pensare al mercato. C’è sempre stato qualcuno che andava e qualcuno che veniva. In quel di Dimaro o forse la settimana prima dovremmo parlare di questo, ma ad oggi non posso dare nessuna risposta.

La vittoria vista all’interno del Maradona pieno è stata un’esperienza meravigliosa. Non sono entrato negli spogliatoi per complimentarmi perché era un momento loro, di giocatori e allenatore. Ora mi sto ‘spaccando’ per la celebrazione del 4 giugno per la consegna dello scudetto e delle medaglie. Verrà montato il palco, di 520 metri quadri, metterò una decina di schermi molto più grandi. Partirà una celebrazione canora, andrà avanti fino a notte. Stamattina mi è venuta un’idea, ho chiamato Fiorello, chiedendogli di montare la sua struttura del lunedì mattina a Napoli. Probabilmente mi dirà di no, vediamo”.

Le dichiarazioni di Alex Meret

“Un racconto dei ritiri passati? Si lavora sempre bene, strutture ottime, il campo è sempre bello, è un piacere tornarci. I nostri tifosi sono sempre tanto numerosi, ci mostrano il loro affetto. Per la stagione è una fase importante, mettiamo lavoro nelle gambe, magari conoscere con i ragazzi nuovi, provare cose tattiche nuove. Quest’anno penso sarà ancora più bello perché il seguito sarà maggiore. Rimanere sempre lì e fare le amichevoli lì è positivo perché ci permette di lavorare, riposare e affrontare gli allenamenti con la giusta forza e sacrificio da parte di tutti”.

Le dichiarazioni di Roberto Failoni

“Siamo pronti per questo quattordicesimo ritiro, chiaramente ci aspettiamo numeri molto importanti. Prima di tutto, congratulazioni di nuovo per lo scudetto. La notizia molto importante è la volontà da entrambe le parti di proseguire “fidanzamento” che continua con convinzione. Puntiamo a fare ancora meglio”.

Le dichiarazioni di Maurizio Rossini 

“Prima notizia le date del ritiro: la squadra sarà a Dimaro il pomeriggio del 14 di luglio e starà con noi fino al 25. L’arrivo potrebbe slittare di 24 ore. Siamo contenti e orgogliosi del proseguire di questo rapporto. Stiamo preparando la stagione estiva che viene da un periodo positivo. Crediamo che questo connubio sport-turismo abbia dato ulteriore slancio al turismo trentino”.

Le dichiarazioni di Andrea Lazzaroni

“Sono molto contento di essere qui. Ringrazio la squadra perché saremo per dieci giorni il comune Campione d’Italia. Stiamo lavorando molto, valutando idee. Questo ritiro avrà due momenti, quello celebrativo per la vittoria dello scudetto e quello operativo per gestire i tifosi. Ci sarà una spinta bellissima. Stiamo lavorando anche per il futuro con palestra e infrastrutture nuove. Quest’anno stiamo lavorando per aumentare i posti. Questo ritiro cambierà in meglio”.