Diritti TV Serie A, De Laurentiis: “Incompetenti, così il calcio morirà”

La Lega Serie A, dopo mesi di trattative ed offerte, ha finalmente trovato l'accordo per i diritti televisivi per il quinquennio 24-29.

De Laurentiis
Articolo di Redazione SDS23/10/2023

©️ “DE LAURENTIIS” – FOTO MOSCA

La Lega Serie A, dopo mesi di trattative ed offerte, ha finalmente trovato l’accordo per i diritti televisivi. I club di Serie A hanno raggiunto l’accordo definitivo e l’assemblea ha assegnato i diritti tv per il quinquennio 2024-2029. Diciassette club su venti hanno votato a favore dell’assegnazione dei diritti al duo DAZN-Sky per una cifra pari a 900 milioni di euro.

DAZN mette sul piatto 700 milioni di euro per la trasmissione di tutte le 10 partite, di cui 7 in esclusiva. Sky, invece, concederà alla Lega gli altri 200 milioni di euro per acquistare 3 gare per giornata in esclusiva

Aurelio De Laurentiis è il presidente di uno dei tre club sfavorevoli all’assegnazione dei diritti Tv al duo Dazn-Sky, e questa è stata a sua reazione a caldo:
“È una sconfitta del calcio italiano, il nostro calcio  morirà. DAZN non è competente, l’accordo per cinque anni è una stupidaggine”.