Benevento, è tempo di riflessioni: da Caserta a Foggia

È tempo di riflessioni in casa Benevento: Oreste Vigorito prima di puntellare la rosa deve decidere a chi affidarla.

Articolo di Redazione SDS25/05/2022

©️ “NANDEZ” – FOTO MOSCA

È tempo di riflessioni in casa Benevento. Il presidente Vigorito è stato chiaro: l’uscita dai play off non è stata un fallimento. L’obiettivo non era quello di vincere, ma non aver sfruttato le chance che si sono presentato nel corso della stagione per riuscire a tornare nella massima serie comporterà una attenta analisi su ciò che non ha funzionato. Prima di valutare l’organico a disposizione, bisognerà decidere se affidarlo nuovamente a Fabio Caserta. Il tecnico ha un altro anno di contratto, di fatto è l’allenatore per la prossima stagione ma nel calcio nulla può essere dato per scontato. Soprattutto quando all’interno di una società, nonché all’esterno da parte dei tifosi, si crei malcontento generale e poca fiducia nei confronti dell’allenatore. E, l’eliminazione ai play off, non è stata presa benissimo.

Al termine di un campionato tutto si azzera, ma c’è una certezza nel Sannio: si ripartirà. Il patròn ha già scelto il nuovo ritiro estivo, si andrà a Cascia per il secondo anno consecutivo, l’altra certezza sarà la riconferma del direttore sportivo Pasquale Foggia. Oreste Vigorito ha massima fiducia nell’operato del diesse che in questi ultimi anni ha messo la firma su una promozione diretta in A a suon di record e su due semifinali play off.