Kim: “Non dimenticherò mai i tifosi del Napoli fino alla morte”

Kim Min-jae ha rilasciato un'intervista ai microfoni News.naver parlando della ormai sua ex squadra dopo il passaggio al Bayern.

kimfoto mosca
Articolo di Redazione SDS26/07/2023

Kim Min-jae ha rilasciato un’intervista ai microfoni News.naver parlando della ormai sua ex squadra dopo il passaggio al Bayern. Di seguito, le sue parole:

“Un pensiero ai mie compagni di squadra? Certo! Grazie a loro, ho ricevuto il premio come miglior difensore. Non è qualcosa che posso ottenere da solo. Volevo ‘spezzare’ il premio che io, Kvara e Osimhen abbiamo ricevuto e condividerlo con la mia squadra. Non dimenticherò mai i tifosi del Napoli fino alla morte. I tifosi del Napoli hanno gridato ‘Kim Kim Kim’ e mi hanno incoraggiato.

Spalletti? Gli ho parlato in inglese. Parla un buon inglese Sto scherzando, è italiano, quindi ho comunicato con grandi gesti e sentimenti. Perché ho scelto di venire al Napoli? Spalletti ha rilasciato un’intervista ai media. Lo disse perché tutti lo sentissero: ‘Dobbiamo prendere Kim. È a livello di Champions League‘. Possono esserci chiamate d’amore più di questa? Quando l’ho ascoltato, ho scelto il Napoli.

Di Lorenzo? Ho imparato molto da lui. Il giocatore che correva più di me era il capitano, lavora sodo ogni volta e ha sempre lo stesso atteggiamento. Ho imparato molto guardandolo giocare diligentemente in ogni partita anche se non riusciva a riposare affatto e allenandosi con la stessa intensità della partita. Ho imparato che non posso lamentarmi.

Osimhen? Non vorrei mai vederlo nella squadra avversaria. È bravo, riesce ad essere ‘prepotente con i difensori. Anche se il difensore è lontano, lo insegue e lo molesta fino alla fine. Normalmente, accade il contrario”.