Salernitana, alla scoperta di Brereton Diaz: il cileno nel mirino di De Sanctis

De Sanctis vuole portare un grande nove a Salerno: volato in Inghilterra, sta per chiudere con Brereton Diaz, cileno classe 1999.

Articolo di Redazione SDS28/06/2022

La Salernitana saluta Milan Djurić e adesso ha bisogno di una grande punta a cui affidare le chiavi del reparto offensivo. La società sta sondando il territorio, ma sembra essere stregata da Ben Brereton Diaz, calciatore del Blackburn Rovers.

Il DS Morgan De Sanctis, addirittura, secondo quanto riportato dal sito ufficiale di Gianluca Di Marzio, ha effettuato un blitz a Londra per chiudere con il calciatore cileno classe 1999. Su di lui, tra l’altro, c’è anche l’interesse concreto da parte dell’Eintracht Francoforte e Olympique Lione.

Ben è un calciatore sui generis, anzi, ha una carriera sui generis. È cresciuto nella periferia di Stoke-on-Trent, suo padre è inglese, mentre la mamma è cilena. La sua storia è divisa tra l’Inghilterra e il Cile. Non ha un “apodo” tipicamente sudamericano; il soprannome che gli è stato affibbiato è “Bezza“, che combina – come informa LUN – l’inizio del suo nome con il suffisso “zza”, solitamente utilizzato dagli inglesi per indicare un tipo di calciatore differente, particolare. Un esempio significativo è “Wazza” Wayne Rooney.

Tornando a bomba sulla sua peculiare storia, Ben è un cileno quasi per caso. I dirigenti della federazione cilena hanno scoperto la sua doppia nazionalità perché questo veniva riportato nella memoria di Football Manager. Videogame che, in questi tempi, è un vero e proprio database per scovare nuovi calciatori nella vita reale. E così gli è stata proposta la maglia della Roja, guidata da Lasarte.

Lui fa sognare i tifosi del suo Blackburn, squadra che milita nella Serie B inglese, la Championship, ma anche quelli del Cile: i primi, grazie ai suoi gol, sperano di tornare in Premier League; quanto ai secondi, un centravanti determinante e incisivo come lui fa ben sperare nel ritorno di un “puntero” in stile Marcelo Salas. E, su Ben, aspettative del genere ci sono.

I Rovers lo hanno preso all’inizio di gennaio del 2019 spendendo sette milioni di sterline, ma grazie ai 22 gol e 3 assist forniti questa stagione in 36 presenze, il suo valore attuale si aggira sui 15 milioni di euro. Cifra che sembrerebbe disposta a sborsare la Salernitana per accaparrarsi uno dei giovani più promettenti del calcio sudamericano.

Brereton Diaz pensa da ala e finalizza da punta; non disdegna giocare nel primo ruolo indicato e, grazie al Cile e alla Copa America è diventato un vero e proprio trascinatore. La sua classe, la sua forza, inoltre, hanno portato un tifoso cileno a percorrere un viaggio di dodici mila chilometri per vederlo in azione. Un viaggio, però, che si rivelerà poco fortunato: un temporale non permetterà il regolare svolgimento della gara.

I tifosi della Salernitana ora devono sperare che il prossimo protagonista di un viaggio inutile non sia Morgan De Sanctis, chiamato a portare ai piedi dell’Arechi un nove da capogiro.

Il contratto del calciatore, poi, scadrà tra un anno e il Blackburn è intenzionato a monetizzare dalla sua cessione. L’unico anno di contratto rimasto potrebbe consentire al nuovo DS della Salernitana di ottenere un cospicuo sconto.