fbpx

Napoli-Torino, Spalletti: “Vogliamo essere ambiziosi”

Napoli-Torino, Spalletti: “Vogliamo essere ambiziosi”

©️ “SPALLETTI” – FOTO MOSCA

Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa della partita di domani contro il Torino che si disputerà alle ore 15:00 al Maradona.

Ecco le parole del mister:

Ora si gioca ogni tre giorni, cosa si aspetta? “Ogni partita deve farci capire se siamo un Napoli forte o meno. Il percorso sarà lungo e difficile e dobbiamo rifare le stesse cose. Ci vuole impegno costante, non solo per il risultato, ma anche per lo sviluppo degli allenamenti. Ogni partita ha un valore particolare, per i 3 punti e per confermare che lavoriamo bene. Un risultato non può cambiare la storia di un campionato, il lavoro è fatto per il lungo periodo. I campionati non si vincono a settembre ma a giugno”.

Quest’anno l’alta classifica è molto affollata, pensa che questo equilibrio durerà molto? “Si, le squadre sono tutte attrezzate. Se qualcuna sta in dietro hanno comunque un valore assoluto e possono riprendersi. Quelle sette squadre che abbiamo sempre citato possono fare un campionato importante, poi ci può essere come ogni anno qualche sorpresa. Non vedo nulla di particolare ed è presto per fare considerazioni”.

La vittoria di Milano cambia qualcosa? “Hanno fatto vedere tutti di sapersi ambientare al calcio che vogliamo giocare e alla classifica che vogliamo ottenere. Noi vogliamo lottare per l’alta classifica con le altre, li davanti ci sono squadre forti che producono un buon calcio. Ci siamo adattati bene e dobbiamo continuare, non solo nei risultati, ma nell’atteggiamento, per i tifosi e la maglia”.

Quanto è cresciuta la squadra? Come stanno Rrahmani, Politano e Lozano? “Vogliamo saper interpretare ogni fase della partita, dobbiamo migliorare ancora, nell’atteggiamento e nelle fasi di gioco, perchè la qualità non manca, le occasioni non mancano e le creiamo. Il Torino è un brutto cliente, sappiamo il valore della squadra e come lavora il suo allenatore, dobbiamo essere più bravi di loro. Noi però vogliamo vincere partite difficili, siamo pronti per misurarci con chiunque”.

Sulla partita contro il Milan: “A Milano se una persone come Pioli dice che hanno giocato una bella partita io sono d’accordo, questo infatti da valore alla nostra vittoria. Se vinci contro il Milan che fa cose ottime vuol dire che abbiamo i nostri meriti anche noi. Io dico che il talento da solo non basta mai, bisogna essere esecutivi anche quando la partita non ci da la possibilità di giocare come sappiamo, ma dobbiamo adattarci, e noi lo abbiamo fatto a Milano”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.