“Permette una domanda?”

L’esito numerico in risposta all’ipotesi di un’incursione finanziaria di Bezos, miliardario di Amazon nella società Calcio Napoli.

Articolo di Luciano Scateni24/01/2022

©️ “SPALLETTI” – FOTO MOSCA

Mini sondaggio, intervistati 100 soggetti: 50 tifosi del genere “Forza Napoli sempre” anche se la squadra di Spalletti è sconfitta dal “Roccacannuccia di sopraesotto”, 50 interessati a tutt’altre faccende. Tarata la credibilità del test non elaborato con la professionalità degli specialisti, ecco l’esito numerico in risposta, i “sì e i no” all’ipotesi di un’incursione finanziaria di Bezos, miliardario di Amazon nella società Calcio Napoli. Tifosi: 76 sì, 11 no, 13 non so. Gli altri: 16 sì, 62 no, 22 non so. Napoli amazonizzato?

Oltre il caso Bezos una raffica di domande: il cuore di Ciro Dries belga e partenopeo, “Batte forte. Sempre” (pubblicità Unieuro) per Napoli e per il Napoli? La risposta è probabilmente nella testa di Spalletti, nella sua indecisione sul ruolo e l’indispensabilità di mister circa 150 gol in azzurro. Afferma perentorio il giornalismo sportivo: “Il giovane Elmas diventerà un campione” e Spalletti dichiara “Lo amo”.

Questa esternazione di affetto ad personam è gradita ai compagni o suscita malumore? Quanto c’è di autentico nella prudenza di allenatori e giocatori, che anche prima di un incontro stravinto in partenza, esaltano le qualità dell’avversaria cenerentola? Conoscete un solo allenatore che antepone il calcio spettacolare, privo di tatticismi (anche se sconfitto) alle noiose alchimie del gioco utilitaristico, ma vincente? È vero che non di rado la scelta di chi mandare in campo è assunta dal padre padrone, dal presidente del club e dal Dg che “manda avanti” i giocatori da valorizzare per il mercato di settore? È vero che alcuni allenatori d’accordo con i Dg spingono per l’acquisto di giocatori al costo gonfiato di “x” milioni, ma che valgono molto meno e sono acquistati per molto meno, sicché si spartiscono la differenza?  I vertici delle società sono consapevoli di speculare sulla povertà che permette di sottrarre alle famiglie giovanissimi ragazzi di talento, di ingaggiarli per una manciata di dollari, di legarli al proprio club per sempre?

Prego, ora una risposta coraggiosa: cosa arriva a Natale nelle case degli arbitri, omaggio delle società? La consultazione ha ricevuto repliche e commenti fortemente antitetici. Smentite sdegnate, convinte condivisioni.

Napoli

Un altro Napoli: 8 in pagella, 1-1 e meritava di più

Il Napoli riparte da Calzona: termina 1-1 il match di Champions League contro il Barcellona.

Calzona Napoli

Il Napoli è quasi ko, ma dall’angolo non parte la spugna della resa 

Liquidato Spalletti, esonerati Garcia e Mazzarri, De Laurentiis si affida ora a Francesco Calzona: a...

Traore Napoli

Un pari stentato, Napoli in grigio: 1 a 1 con il Genoa

Il Napoli non va oltre il pari contro il Genoa, ci pensa Ngonge a salvare...

Meno 7 dalla Champions: 0-1 contro il Milan

Perde ancora il Napoli in trasferta. La sconfitta contro il Milan fa sprofondare i campioni...